I Google Pixel 3a e Google Pixel 3a XL verranno presentati ufficialmente tra pochi giorni: il 7 maggio, durante l’atteso evento Google I/O 2019. All’inizio dell’anno sul database di Geekbench era apparso i Google Pixel 3a XL, rivelando un processore octa-core Qualcomm Snapdragon 710 e 4 GB di RAM. Ora sulla stessa fonte appare anche il Google Pixel 3a, svelando un hardware molto simile.

Google Pixel 3a

L’elenco di Geekbench suggerisce il Google Pixel 3a sarà alimentato da un chipset Qualcomm Snapdragon 670. In realtà non viene citato il nome del chipset, si parla semplicemente un processore Qualcomm 8 core da 1,7 GHz, ma i punteggi più bassi rispetto al Pixel 3a XL suggeriscono che lo smartphone non sarà probabilmente alimentato dallo stesso chipset Snapdragon 710.

Oltre alla possibile presenza di un chipset Snapdragon 670, il database indica una dotazione del Google Pixel 3a composta da 4 GB di RAM, con pre-installato il sistema operativo Android 9.0 Pie.

Pixel 3a e 3a XL: caratteristiche, prezzo, disponibilità

Tra le altre caratteristiche dei due device ricordiamo il display con pannello OLED da 5,7 pollici, risoluzione FHD+ (1080X2220), rapporto d’aspetto allungato, batteria sarebbe da 3000 mAh e fotocamera posteriore da 12MP e una fotocamera da 8 MP sul lato anteriore, per la versione base; display da 6 pollici con risoluzione FHD+ (1080X2160), 4GB di RAM per la versione XL (altre caratteristiche di questo smartphone non sono ancora state rese note, né anticipate). Anche sui prezzi di vendita dei nuovi medi di gamma del colosso del web è ancora mistero, anche se c’è chi ipotizza un costo di partenza di circa 450 euro. Oltre ai soliti colori, i Google Pixel 3a dovrebbero arrivare anche in un inedito colore viola.

Sottolineiamo poi che, in realtà, Big G non ha annunciato ufficialmente che gli smartphone Pixel 3a e Pixel 3a XL verranno presentati il 7 maggio, ma a questo punto il lancio in questa occasione sembra sempre più probabile.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum
    Fonte: Geekbench