Google si sta apprestando a lanciare un nuovo dispositivo multimediale pensato per il mirroring e lo streaming dei contenuti da device; si ipotizza che l’erede del Chromecast Ultra preveda un telecomando apposito e il software di Android TV al suo interno. Il dongle potrebbe essere lanciato sotto il marchio Nest e simile esteticamente all’attuale prodotto presente in listino.

Google: l’erede del Chromecast si chiama Sabrina

Quelli che vedete nell’articolo sono i rendering ufficiali del prossimo Android TV dongle di BigG, denominato provvisoriamente “Sabrina”. All’inizio del mese di marzo, Stephen Hall di 9to5Google, ha rivelato per la prima volta i piani dell’azienda di Mountain View nel lanciare sul mercato un dispositivo multimediale basato sulla piattaforma di Android TV. Il nuovo report conferma che esso verrà fornito di un telecomando dedicato; tale scelta risulta essere in contrasto con la filosofia stessa del Chromecast, che è quella di essere gestita interamente dallo smartphone di un utente.

Lo stesso giorno in cui tale indiscrezione ha fatto il giro del Web, è arrivata la richiesta di certificazione per un “Google Remote” pubblicata sul sito di FCC; secondo quanto compare dai file emersi, il nuovo telecomando sarà un mix fra il Daydream View e quello della Apple TV, presentando un microfono dedicato al pulsante di Google Assistant e un sensore IR ad infrarossi.

All’inizio di maggio invece, Janko Roettgers di Protocol ha riferito che il nuovo dongle by BigG sarà venduto sotto il marchio di G Nest, il ché ha senso, considerato che Google ha appena rinominato i suoi smart products all’interno del suo catalogo con il marchio apposito. Inoltre nel report si continua a pianificare il rinnovo dell’interfaccia utente, basata su un software maggiormente incentrato sui film e programmi TV più che sulle app stesse; di parere opposto a quello di Roettgers sembra essere Stephen Hall, dichiarando che l’accessorio potrebbe chiamarsi Google TV. Ad oggi mancano diversi dettagli sul prezzo, disponibilità e funzionalità relative al dongle, tuttavia possiamo notare quelli che sono i rendering – con buona probabilità – ufficiali dello stesso, offerti dall’utente sviluppatore di XDA “deadman96385”, il quale condivide anche una versione del firmware pre-release.

Sebbene il software sia datato ad ottobre 2019 (quindi reca con sé diversi mesi di sviluppo a noi sconosciuti), si nota che già all’epoca il dispositivo supportava il Dolby Vision, basandosi su un SoC di Amlogic. Il Google Nest o Google TV potrebbe essere lanciato nei prossimi mesi, salvo vedere un nuovo ritardo a causa delle proteste e degli eventi che stanno accadendo in questi giorni in America e che hanno portato allo slittamento degli eventi relativi alla PS5, ad Android 11 Beta e sicuramente a molti altri in futuro.

Sui prezzi non sappiamo nulla, anche se Protocol si aspetta che il nuovo dongle abbia un prezzo di circa 80 $ (o inferiore); ciò lo avvicinerebbe al prezzo di 69 $ del Chromecast Ultra, competendo di fatto con la Mi TV di Xiaomi.

Fonte:XDA