Google ha appena introdotto una serie di nuove opzioni al suo sistema di navigazione Live View presente all’interno di Google Maps. Con la visualizzazione dal vivo, l’app ora aiuterà gli utenti a mantenere l’orientamento in modo da poter essere sempre certi della direzione che si sta percorrendo. Con i nuovi modi d’uso del LV, adesso, tutto sarà più semplice; dal raggiungere un amico nei pressi di un bar sconosciuto alla ricerca della stazione in una città mai esplorata prima.

Google Maps: l’update è in arrivo

Google ha lanciato Live View lo scorso anno; da allora, la funzionalità è stata adoperata tantissimo dagli utenti di tutto il mondo; sopratutto in questi mesi in cui la pandemia da CoVid-19 ha monopolizzato il mondo intero, con la realtà aumentata le persone hanno centellinato i propri spostamenti, raggiungendo con precisione la destinazione d’arrivo, sia essa un supermercato, un market o una farmacia.

Adesso, con l’aggiornamento in arrivo su G Maps, basterà toccare il pulsante “Vista dal vivo” per visualizzare rapidamente la destinazione nel mondo reale; presto si potranno anche vedere i punti di riferimento nelle vicinanze, in modo da comprendere meglio l’ambiente circostante. LV mostrerà inoltre, quanto sono distanti i punti di riferimento dalla posizione dell’utente. Questi luoghi possono includere elementi storici ed iconici come il Pantheon a Roma o l’Empire State Building a New York, ma anche posti facilmente riconoscibili, come parchi e attrazioni turistiche.

Si può accedere alla visualizzazione dal vivo direttamente dalla scheda “Trasporti” in Google Maps; fin dall’esordio nel 2018, adesso c’è un nuovo modo per ottenere le indicazioni stradali per un viaggio che comprende un mix di mezzi; bicicletta, autobus, tram e perfino la navigazione a piedi. Con Liew View adesso si potrà riconoscere l’intero percorso; ciò è molto utile quando si esce da una stazione di trasporto pubblico e non si sa dove andare.

Nel caso in cui ci si debba incontrare con gli amici per un incontro (sempre mantenendo le dovute distanze di sicurezza), potrà essere difficile – in certi casi – individuare esattamente il luogo in cui si trovano. Condividendo la posizione in Liew View si potrà dire “addio” ai messaggi imbarazzanti come “Sono qui, non ti vedo“, “Ma io pure sono qui“, “Sì, ma qui dove? Cosa vedi vicino a te?“, “Persone, una strada e le macchine, tu?“.

Ad essere migliorata è anche la localizzazione globale, ovvero la tecnologia sottostante all’app che alimenta tutte le funzionalità di Liew View su Google Maps. Con l’aiuto dell’AI e del machine learning e la comprensione della topografia del sistema adottato da BigG, si potrà definire con precisione i luoghi intorno all’utente, calcolando con esattezza perfino l’elevazione di un determinato posto. I riferimenti geografici saranno più precisi e veritieri.

Non conta tanto la destinazione, quanto il viaggio che si sceglie di intraprendere“; con questa massima di elevato spessore culturale, vi segnaliamo che l’update è in arrivo su iOS e Android e giungerà sui device di tutti nel corso delle prossime settimane.

Fonte:Blog Google