Nonostante il fatto che Google Foto rappresenti l’app principale adottata per l’archiviazione delle foto, Gallery Go si presenta come l’alternativa utilizzabile anche offline e più leggera per coloro che dispongono di uno smartphone Android con hardware piuttosto modesto. Nonostante sia stata rilasciata solo circa 18 mesi fa, Gallery Go è già riuscita a raggiungere il prestigioso traguardo dei 50 milioni di download sul Google Play Store.

Google Gallery Go: a pochi mesi dal lancio, già raggiunti i 50 milioni di download

Al di là della questione hardware, quest’app potrebbe rappresentare una valida alternativa per chi non fa un massiccio utilizzo delle funzioni presenti su Google Foto ed è alla ricerca di un comodo player dove poter visualizzare le foto scattate o scaricate, senza particolari esigenze ed andando a risparmiare spazio anche sul proprio device. L’app presenta anche alcuni strumenti di editing accurati che non richiedono alcun abbonamento, è possibile impostare anche il tema scuro e risulta molto piacevole da usare.

 

Google Gallery Go

La denominazione “Gallery Go” nasce dal fatto che è stata progettata da zero per gli smartphone con Android Go a bordo. In questa categoria di prodotti consideriamo smartphone con prezzo inferiore alle 100 euro e che sono per lo più presenti in mercati emergenti. Detto questo, nulla impedisce a tutti gli altri utenti di accedere al Google Play Store e scaricare l’applicazione regolarmente anche se non si dispone di un device con Android Go a bordo.

Tra le caratteristiche più interessanti troviamo l’ordinamento dei file basato su algoritmi mossi dall’intelligenza artificiale, in grado di offrire collegamenti rapidi alle varie cartelle, tra cui quelle degli screenshot, delle persone, dei video ed altro ancora. Insomma un modo semplice ed intuitivo per mantenere al sicuro i vostri scatti preferiti ed i ricordi della vostra vita.

Fonte:9to5Google.com