Google Foto si sta aggiornando; con l’ultimo update che arriverà – dapprima su Pixel 5 e successivamente sul resto dei device – l’app sarà in grado di godere di nuove features basate sull’intelligenza artificiale su Android.

Google Foto: sempre più smart e pensata per la post-produzione

Con questa app per l’archiviazione delle fotografie, si potranno avere strumenti incredibili, grazie a funzioni pensate per l’editing fotografico intelligente. Di fatto, sembra ieri che BigG ha lanciato la ri-progettazione di G Foto con un nuovo logo e adesso ci troviamo a scoprire quali saranno le funzionalità che permetteranno ai Pixel 5 di ottenere il massimo dall’app della Fotocamera.

Le inedite opzioni di cui disporremo copriranno la gamma delle funzionalità basate sull’apprendimento automatico (smart editing) a quelle manuali che consentiranno a noi ci post-produrre uno scatto come se fossimo su un software di editing professionale. Questa particolare versione dell’app – sempre più simile a Snapseed sul fronte della post – è stata annunciata ad inizio anno ma finalmente è divenuta ufficiale.

La prima nuova feature da segnalare riguarda i suggerimenti di modifica automatica di Google; l’app evidenzierà le azioni che crede che miglioreranno – in piena autonomia – l’aspetto della vostra foto; potrete dunque accettare i suggerimenti o ignorarli per farli voi manualmente. Google afferma che questa novità arriverà dapprima sugli smartphone Pixel nei prossimi mesi, probabilmente alla fine del trimestre corrente.

Google sta anche facendo un ottimo lavoro nell’evidenziare le opzioni di modifica granulare presenti nell’app Foto. Mentre in precedenza queste erano nascoste sotto i menù a tendina, ora sono tutte accessibili con un solo tocco. Infine, l’azienda sta lanciando una funzione di illuminazione verticale; con questo nuovo tool, sarete in grado di cambiare l’intera illuminazione delle foto-ritratto dopo averle scattate. Da segnalare che la funzionalità funzionerà anche per le foto meno recenti realizzate prima dell’arrivo dell’update.

Il fulcro di tutto sarà proprio l’intelligenza artificiale e l’apprendimento automatico. Curioso però come tutto questo avverrà anche senza l’ausilio del chip Neural Core a bordo dei nuovi Pixel 4a 5G e Pixel 5.

Fonte:Android Central