La versione 8.2 della Google Camera arriva sui Pixel 5 e introduce una nuova modalità di registrare video tramite la pressione prolungata del tasto di scatto. Il software fotografico disponibile per Android e nativo sugli smartphone di Google è giunto alla versione 8.2, per adesso gradualmente disponibile soltanto per l’ultimo flagship del colosso americano.

Nesun possessore di Pixel 4a 5G o precedenti ha segnalato la disponibilità di questo aggiornamento, si presume arriverà presto anche sugli altri modelli del produttore, per poi essere diffuso su tutti i dispositivi Android.

Accedendo alla fotocamera del Google Pixel 5 è possibile iniziare la registrazione video tenendo premuto il tasto di scatto, senza necessariamente passare alla modalità dedicata. Si tratta di un sistema già introdotto da diversi produttori, che ricorda molto la funzione Stories di Instagram.

google camera

Questa funzione è disponibile da diverso tempo nelle Google Camera ma adesso, così come per il celebre social network è possibile muovere il dito verso l’esterno durante la registrazione, per effettuare uno zoom graduale. In più spostandosi verso un’altra direzione si può mollare la presa e la registrazione continuerà in automatico finché non si decide di fermarla.

La nuova modalità di ripresa video sembra l’unica feature introdotta dalla Google Camera 8.2, nulla di entusiasmante ma un piccolo miglioramento per il software fotografico più apprezzato in circolazione. Attendiamo che l’update arrivi anche sul’applicazione disponibile per tutti gli smartphone Android più recenti.

Intanto sembra che il prossimo 11 giugno possa arrivare un nuovo smartphone della famiglia Pixel, con ogni probabilità potrebbe trattarsi del Google Pixel 5a. Ad aprile sono invece attese le nuove Pixel Buds, una versione rinnovata delle cuffie true wireless di Google.

Leggi anche: Google Pixel: un nuovo smartphone in arrivo, ecco quando