Se fate parte di quel gruppo di persone che spesso dimenticano di mangiare o di andare a dormire ad un determinato orario, che rimandano continuamente, lavorano per ore e magari non si alzano mai dalla propria prestazione per sgranchire un po’ le gambe o addirittura non si rendono conto di che ore sono, allora Google Assistant potrebbe esservi di grande aiuto. Da oggi, potrete considerarlo come una sorta di “genitore” virtuale o di tata, che vive attraverso gli altoparlanti dei vostri smart speaker e cerca sempre di aiutarvi nel corso della giornata.

Google Assistant sempre più funzionale

La nuova funzione si chiama “Family Bell” e non è ancora disponibile per tutti gli utenti ma è stata testata in anteprima da AndroidPolice. Si viene così reindirizzati ad una nuova schermata delle impostazioni, nella quale sono presenti delle “campanelline” che serviranno per impostare alcuni promemoria da ricordare attraverso degli effetti sonori.

Si potranno dunque personalizzare questi avvisi e selezionarli in base alle proprie esigenze o quelle dell’intera famiglia come, ad esempio, che è giunta l’ora di fare colazione, di fare merenda, pranzo o cena, di andare a dormire o concedersi un piccolo riposo. Inoltre, si potrà essere avvisati quando sarà giunta l’ora di leggere, di studiare, di fare esercizi di respirazione o yoga, di uscire a fare una passeggiata o ascoltare della buona musica. Ma se ciò non bastasse, l’utente potrà inserire manualmente il promemoria che Google dovrà ricordargli.

Sarà dunque possibile impostare un orario, scegliere i giorni della settimana in cui dovrà essere attivo e scegliere da che dispositivo farlo riprodurre. Una volta selezionate, queste “campanelline” potranno essere visualizzate tramite un elenco e lì si potranno attivare o disattivare in base alle esigenze di quella giornata. Quando giungerà il momento che Assistant ricordi una delle opzioni viste in precedenza, verrà inviata una notifica sullo smartphone e l’annuncio sarà riprodotto sullo smart speaker selezionato.

Non ci sono ancora conferme ma questa funzione potrebbe essere utilizzata con device come Google Home, Google Nest Hub e Nest Home e probabilmente anche con dispositivi di terze parti. Non dimentichiamoci che la nuova feature potrà essere utilizzata anche per ricordarci di prendere una pasticca, di avviare la lavatrice, di buttare la spazzatura o per tante altre attività che svolgiamo nel quotidiano e di cui potremmo dimenticarci sopraffatti da impegni o pensieri.

Family Bell è ancora in fase di test e probabilmente impiegherà un po ‘di tempo prima che possa essere distribuita ufficialmente.

Fonte:Android Police