Si è saputo che Google sta testando una nuova opzione che consente ai possessori di smartphone di interrompere gli allarmi e rispondere alle chiamate in arrivo con una parola, ad esempio “stop“. Non sarà più necessario dire “Hey Google” all'inizio o sollevare il telefono. In parole povere, l'assistente vocale di BigG diventerà un p' più intelligente.

Google Assistant si evolve sugli smartphone

Secondo The Verge, questa opzione è apparsa in un'ambientazione criptica chiamata “Guacamole“. La feature è apparsa nell'app Google di alcuni utenti. La nuova opzione consente infatti, di eseguire azioni da smartphone pronunciando frasi semplici e brevi  come “stop, rispondi / perdi una chiamata”.

Questa funzione è in uso da diverso tempo sugli altoparlanti intelligenti Google Home o Nest Hub. L'azienda ha dichiarato a The Verge che”sta sperimentando continuamente nuovi modi per migliorare l'esperienza complessiva dell'Assistente Google“. Finora, l'azinda non ha ulteriori informazioni al riguardo.

Vale la pena ricordare che, proprio di recente, Google ha recentemente presentato una nuova versione del suo Google Voice Assistant a livello globale. Questo nuovo aggiornamento include il supporto dell'assistenza alla guida per più paesi e regioni.

Non di meno, 9to5Google segnala che BigG ha aggiornato l'app YouTube per dispositivi mobili con più opzioni per l'impostazione della qualità di riproduzione predefinita dei video. In precedenza, l'unica opzione era la funzione di selezione automatica della qualità. Ora gli utenti possono opzionalmente scegliere l'uso automatico della migliore qualità, così come, al contrario, l'attivazione automatica dei parametri ottimali per risparmiare energia e traffico Internet.

È inoltre possibile accedere alla sezione delle impostazioni avanzate della qualità video nei settaggi dell'applicazione; si può scegliere quale modalità attivare automaticamente quando si utilizza il Wi-Fi o una rete cellulare. Come osserva 9to5Google, in modalità “Migliore qualità”, la risoluzione video è limitata a 720p, mentre in “Risparmio dati”, la qualità può variare da 144p a 480p. Volendo, potrete impostare manualmente la risoluzione 4K UHD.

Le impostazioni avanzate della qualità di riproduzione vengono distribuite gradualmente sui dispositivi Android e iOS. È richiesta l'ultima versione del client YouTube. Per assicurarvi che sia disponibile, andate alla sezione appropriata nell'App Store o in Google Play.

Fonte:The Verge