Siete preoccupati di troppo tempo davanti allo smartphone? Bhè… vorremmo rassicurarvi, ma in realtà, dovreste esserlo! Eccome se dovreste! Secondo uno studio condotto da WhistleOut, le persone trascorrono quasi 9 anni della loro vita fissando gli schermi degli smartphone. Il sondaggio ha chiesto a 1000 persone informazioni sul tempo trascorso davanti al display del cellulare e i partecipanti sono stati divisi in tre gruppi: Baby Boomers (nati 1946-1964), Generation X (nati 1965-1980) e Millennials (nati 1981-1996).  Grandi assenti – chissà perché, poi – le nuove leve, ovvero la  Gen Z (1997 in poi).

Smartphone: analizziamo i dati

WhisleOut ha calcolato che con un tempo medio di visualizzazione di 3,07 ore al giorno e in base all’età di acquisto di un telefono (che ora ha circa 10 anni) le persone trascorreranno 8,74 anni della propria vita sui loro smartphone. Ovviamente, si scopre che i Millennials (già, proprio coloro che siete cresciuti a suon di Max Pezzali, Fiorello, Big Bubble e Los Santos) trascorrono la maggior parte del tempo sui loro telefoni, una media di 3,7 ore al giorno. La generazione X invece, è al secondo posto con 3 ore di utilizzo quotidiano del telefono. I famosi Boomer (detti anche “Ok boomer”) infine, trascorrono soltanto 2,5 ore al giorno su questi nuovi dispositivi moderni.

Sebbene queste statistiche siano in qualche modo cupe e deprimenti, ci sono alcuni avvertimenti. Innanzitutto i 9 anni citati nell’indagine sono solo un’estrapolazione statistica. In secondo luogo, passare una certa quantità di tempo sul telefono non è necessariamente una cosa negativa. Di fatto, questo dato è molto soggettivo e difficile da giudicare: sempre più gente passa molto tempo davanti al proprio smartphone per lavoro, magari su Instagram o sui Social Network (non è un caso che la maggior parte di influencer e SMM siano dei millennials). Diverso invece, se si passano quelle ore davanti a COD Mobile o su PUBG Mobile

Quindi, state calmi. Nonostante il sensazionalismo volutamente scritto nel titolo, non prendete questa notizia troppo sul serio. Quel che basta è un minimo di buon senso e una buona dose di moderazione su tutto ciò che fate, incluso l’utilizzo del vostro smartphone.

Fonte:WhistleOut