Il sociologo britannico Prof. Ray Pahl ha comunicato i risultati di un sondaggio, promosso da Blackberry e realizzato in cinque paesi europei: Italia, Inghilterra, Francia, Spagna e Germania.
Questo studio ha analizzato le abitudini di comunicazione degli utenti per capire come la tecnologia influenzi le relazioni sociali.
I metodi di comunicazione digitale (email, SMS, Internet phone e messenger) hanno superato quelli tradizionali come incontri faccia a faccia e telefono.
Gli italiani e gli spagnoli sono il popolo che più utilizza le nuove tecnologie per comunicare, con il 96 per cento degli intervistati che ritiene le nuove tecnologie indispensabili per tenersi in contatto con i propri cari, anche lontani.
Questo si riflette anche nella vita lavorativa, con il 68% che ‘non può più fare a meno’ delle nuove tecnologie, utilizzate anche per i contatti professionali.
Gli inglesi considerano la tecnologia indispensabile e la usa prevalentemente per comunicare con i contatti business , infatti per comunicare con i contatti stretti e familiari preferisce ancora il face-to-face

I francesi ritengono che l’uso della tecnologia possa aiutarli a proteggere la loro vita privata.

Gli spagnoli hanno il maggior numero di contatti stretti ed il minor numero di contatti utili usano la tecnologia soprattutto per comunicare con le numerose relazioni strette, personali e familiari.
I tedeschi hanno il minor numero di contatti in rubrica, senza grande distinguo tra contatti utili (quindi impersonali) e contatti stretti e personali.

Gli italiani, infine, sono anche il popolo con più contatti in rubrica, sia personali che di lavoro, a quota 406, seguiti da inglesi (203), Francesi (147), tedeschi (100) e spagnoli, (82).