L’IMEI è il numero seriale che
contraddistingue ogni terminale. Esso viene inviato in automatico ai server
del nostro operatore ogni qual volta inoltriamo una chiamata. In caso di furto
comunicare il numero IMEI alle forze dell’ordine ed al proprio operatore può
servire a bloccare il cellulare rubato, in modo tale che non possa essere utilizzato
da altre persone.

Eppure questo sistema non ferma
i ladri, visto che Internet gli viene incontro. Difatti sulla Rete sono decine
i software che permettono di variare facilmente l’IMEI di un cellulare e di
conseguenza di utilizzarlo tranquillamente anche una volta rubato. Le associazioni
dei consumatori chiedono a gran voce che l’IMEI venga salvata direttamente sulla
ROM dei telefonini, il che lo renderebbe invariabile, ma i costruttori, per
ora, non hanno in previsione una scelta del genere.