Il tribunale di Milano ha respinto il ricorso di Vodafone giudicando non ingannevole la campagna pubblicitaria a supporto dell’offerta di 3 Italia "Supericarica 9000".
Il Tribunale ha verificato che "La campagna preventivamente bloccata con decreto adottato senza contraddittorio il 14 luglio scorso non violava in alcun modo il principio di concorrenza, potendo contare su un’informazione completa sul sito ufficiale www.tre.it. L’effetto concreto conseguito dal sistema di comunicazione dell’offerta è quello di suscitare l’interesse del pubblico per l’iniziativa".
3 Italia sta valutando la possibilità di chiedere a Vodafone il risarcimento dei danni subiti a causa del blocco della campagna e ha sottolineato come la pronuncia del giudice vada in senso contrario alla tesi di Adusbef e Federconsumatori, che avevano definito "uno specchietto per le allodole" la promozione Supericarica 9000.