Secondo quanto si apprende da un recente brevetto pubblicato sul WIPO, il Samsung Galaxy Z Fold 3 potrebbe avere un modulo pop-up per la fotocamera anteriore leggermente complicato e macchinoso. Dalla data emersa sul documento, notiamo che l’azienda ha rilasciato il patent nell’aprile di quest’anno. I dati parlano chiaro: la compagnia avrebbe ideato un meccanismo a comparsa pop-up per la selfiecam di un ipotetico (futuro) smartphone pieghevole.

Samsung Galaxy Z Fold: quale sarà la sua selfiecam?

Gli schizzi forniti tramite l’applicazione WIPO sono piuttosto dettagliati e mostrano un dispositivo che ricorda da vicino l’attuale Galaxy Z Fold 2, con la differenza principale che il gadget immaginario non presenta la selfiecamera incastonata nel pannello destro.

Secondo quanto si apprende dal documento, la lente selfie sarebbe contenuta all’interno di un modulo motorizzato che si alzerebbe da una delle metà del telefono foldable. Apparentemente Samsung pare che stia studiando diversi scenari per la camera anteriore del Galaxy Z Fold 3. C’è chi sostiene che il telefono pieghevole del 2021 possa adottare l’innovativa tecnologia dell’obiettivo posto sotto al display. 

Probabilmente, i sistemi di telecamere pop-up sostituiranno i famosi “fori” delle telecamere prima che la tecnologia “under-display” sia effettivamente pronta per la messa in commercio.

Secondo uno dei disegni trapelati invece, la compagnia sudcoreana starebbe studiando un modulo pop-up in grado di funzionare – al tempo stesso – per le fotografie principali così come per i selfie e le videochiamate.

Ricordiamo che Samsung ha già una certa esperienza con i moduli per fotocamere pop-up, poiché il primo dispositivo dell’azienda a presentare questo tipo di design è stato rilasciato lo scorso anno. Stiamo parlando, ovviamente, del Galaxy A80.

Probabilmente, nessuno di questi schizzi emersi con il brevetto pubblicato su WIPO sarà veritiero. Solo il tempo – e le future indiscrezioni – potranno confermare o smentire il tutto.

Fra le altre fughe di notizie, si presuppone l’arrivo di una S Pen a completamento del Galaxy Z Fold 3, probabilmente con un’altra tecnologia relativa alla puntina. Per la prima volta,  il brand potrebbe abbandonare la partnership con Wacom in favore di quella Active Electro Static (AES). Staremo a vedere!

Fonte:SamMobile