Secondo quanto si legge in rete, sembra che il nuovo Galaxy Z Flip 3 di Samsung, possa venir commercializzato come un device di punta ma dal prezzo accessibile. A riferirlo è una nuova fuga di notizie appena uscita sul web. Di fatto, il prezzo del foldable potrebbe essere inferiore anche ai 1000 dollari.

Samsung Galaxy Z Flip 3: premium sì, ma che SoC ci sarà sotto la scocca?

Samsung Galaxy Z Flip 3 potrebbe non essere un pieghevole di fascia alta nonostante il suo design e il form factor premium. I colleghi di GalaxyClub sono stati in grado di scoprire il numero di modello SM-F720F, che appartiene alla variante LTE internazionale del nuovo device pieghevole a conchiglia dell’OEM sudcoreano.

Questo significa che sotto la scocca si potrebbe trovare un processore Qualcomm Snapdragon (non è chiaro quale possa essere il chipset, ad ogni modo). Altresì, c’è la possibilità che Samsung possa utilizzare una CPU Exynos all’interno della scocca del dispositivo.

L’esistenza del modello 4G LTE del Samsung Galaxy Z Flip 3 contraddice però, un recente rapporto proveniente dalla Corea del Sud secondo cui l’intera line-up dei foldable di Samsung 2021 disporrà della connettività 5G.

Certo è che, se la società dovesse lanciare effettivamente un pieghevole con modem “only-LTE” 4G, allora questo dovrebbe costare meno di  1.000 dollari. A questo punto si avrebbe – finalmente – una soluzione economica e conveniente all’interno del segmento dei telefoni pieghevoli. Questo dovrebbe anche essere in linea con un recente rapporto che afferma che Samsung starebbe pianificando di aggiungere più telefoni fold low-cost al suo listino di prodotti.

Separatamente, è probabile che la variante 5G del Samsung Galaxy Z Flip 3 porti il ​​numero di modello SM-F721B. In ogni caso, resta da vedere quale direzione prenderà il gigante sudcoreano con il futuro terminale a conchiglia di nuova generazione. Restate connessi con noi per scoprire le ultime indiscrezioni a riguardo.

Fonte:GalaxyClub