Fin dalla sua uscita, Samsung ha posto l’accento su un’innovativa feature presente a bordo del Galaxy Watch Active 2. Lo smartwatch infatti, è stato annunciato ricco di funzionalità esclusive, come la possibilità di effettuare un ECG (elettrocardiogramma) direttamente dal gadget smart. Tuttavia tale caratteristica… non è mai arrivata, lasciando delusi i fan che avevano acquistato il wearable anche per tale funzione tanto osannata e sponsorizzata. Adesso tuttavia, qualcosa sembra muoversi nella giusta direzione.

Samsung: quando vedremo l’ECG?

Stando a quanto emerge online, sembra che Samsung abbia ricevuto l’approvazione del Ministero della sicurezza alimentare della Corea del Sud per l’utilizzo della funzionalità di ECG per misurare i ritmi cardiaci. Di fatto, molti utenti coreani hanno notato l’update sul proprio device, avente l’esclusiva feature.

Proprio come Apple Watch Serie 4 e Serie 5, si potrà – finalmente – effettuare un elettrocardiogramma semplicemente mettendo il dito su un pulsante così da avere una lettura da parte dei sensori e dell’app. Da lì, l’orologio potrà avvisare se ci sono segni di fibrillazione attuale, suggerendoti eventualmente la consultazione di un parere medico. Inoltre, sembra che Samsung abbia ricevuto l’autorizzazione a condurre misurazioni della pressione sanguigna mediante l’app Health Monitor, al fine di avere un’immagine ben più chiara del proprio stato di salute rispetto all’ECG.

Anche qui, il problema sta nell’attesa. Bisognerà attendere il terzo trimestre dell’anno prima di vedere la nuova applicazione per la salute del colosso sudcoreano; inoltre la funzione di ECG non può valicare i confini coreani fino a quando non riceverà l’approvazione da parte degli enti governativi competenti.

Le migliori offerte di oggi per Samsung Galaxy Watch Active 2: tutti i prezzi

Fonte:Engadget