Lo sappiamo: i gigabyte di memoria interna presunti che dichiarano i produttori non sono quelli che effettivamente saranno a disposizione dell’utente. Bisogna infatti considerare lo spazio per i file di sistema e per eventuali app preinstallate. Nel caso del Galaxy S6 di Samsung, che uscirà in Italia il 10 aprile, i 32 GB del modello base si trasformano in 23,5 GB di spazio realmente disponibile. Idem per il Galaxy S6 Edge, circa dieci in meno rispetto a quelli dichiarati. 23 GB rappresentano comunque una buona quantità di spazio, ma i possessori di un Samsung Galaxy, che ricordiamo, è un top di gamma, dovranno anche far fronte all'assenza di uno slot per l'espansione della memoria.

Samsung Galaxy S6 Edge
Samsung Galaxy S6 Edge

Un problema, insomma, che non c'è ad esempio su HTC One M9, i cui 32 GB teorici di memoria sono comunque espandibili fino a 128 GB con una scheda microSD. Va detto che Galaxy S6 offre due servizi cloud: Google Drive e OneDrive, parlando solamente di quelli preinstallati. Per il servizio Microsoft, per la prima volta preinstallato su un Samsung Galaxy, la società regala 100 GB di spazio per due anni, più che sufficienti per ospitare foto e video più importanti.

Chi preferisce usufruire solamente della memoria locale potrebbe invece volersi dirigere verso le più costose edizioni da 64 GB, di cui 55 GB disponibili, o da 128 GB, di cui 119 GB di spazio sono per l'utente. La strategia commerciale di Samsung mira infatti proprio a coloro che hanno bisogno di molta memoria per i propri file, costringendoli a scegliere un'edizione più costosa per le proprie esigenze.

I prezzi italiani annunciati partono da 739 euro per l'edizione base da 32 GB e salgono fino a 849 euro. L'edizione Edge, quella con schermo curvo, parte da 889 euro per quella da 32 GB chiedendo fino a 999 euro per quella da 128 GB. Segnaliamo, infine, che solamente i colori bianco e nero saranno disponibili al lancio, mentre quelli oro e verde smeraldo verranno "sbloccati" nelle settimane successive.