In realtà lo sapevamo già, ma l’annuncio ufficiale aggiunge qualche dettaglio in più: i prossimi smartphone e tablet Samsung avranno alcune app Microsoft preinstallate. Ne è stata un esempio la nuova TouchWiz, interfaccia proprietaria dei Galaxy S6 e Galaxy S6 Edge, che include OneDrive, Skype e OneNote a fianco delle tradizionali app di Google e di Samsung. Inoltre, i prossimi tablet della società sudcoreana si avvantaggeranno di Office, seppur il comunicato parla di "selezionati" dispositivi.

Samsung Galaxy S6
Samsung Galaxy S6

Si tratta di un accordo risultante dall'incontro tra l'amministratore delegato di Microsoft Satya Nadella e i vertici di Samsung, tenutosi lo scorso anno. "Succedono grandi cose quando si fanno convergere servizi e dispositivi" ha commentato Peggy Johnson, vice presidente esecutivo dello sviluppo business dell'azienda di Redmond. "La nostra collaborazione con Samsung è un esempio dei nostri sforzi di portare il meglio dei servizi di produttività di Microsoft a tutti, su ogni dispositivo, così che le persone possano essere produttive ovunque, in qualcuno modo e quando vogliano".

Da parte sua, Samsung mette in luce, invece, la necessità di convogliare "le necessità sempre in evoluzione dei clienti consumer e business e dare loro più possibilità di scoprire nuove esperienze mobile", secondo le parole di Sang Chul Lee, vice presidente esecutivo presso l'azienda di Seoul.

Soprattutto Office sarà uno strumento importante per mirare al dominio degli iPad nel segmento tablet. Ora che i tablet iOS stanno soffrendo un fisiologico calo di interesse dovuto alla mancanza di novità nelle ultime iterazioni, Samsung ha la possibilità di raccogliere parte di questa utenza con prodotti che siano funzionali, permettano di essere produttivi e siano anche piacevoli al tatto e alla vista.

Samsung Galaxy Tab S 10.5
Samsung Galaxy Tab S 10.5

Inoltre, sia Galaxy S6 che Galaxy S6 Edge avranno 100GB gratuiti su OneDrive per due anni. Ricordiamo che i due dispositivi saranno in commercio in Italia dal 10 aprile, anche se la redazione di Telefonino.net li ha già potuti provare nel corso del Mobile World Congress 2015.