Ora che si è stabilizzato l’interesse intorno ai Galaxy S6 ed S6 Edge, SAMMobile prova a mettere un po' di pepe sulle notizie riguardanti il Galaxy Note 5 e sul successore del Galaxy Note Edge, anche a fronte di varie notizie e immagini trapelate in Rete.

Secondo alcune fonti del sito specializzato in notizie che riguardano Samsung, la casa sudcoreana potrebbe rilasciare una sola variante del Galaxy Note 5, a differenza dello scorso anno. Questa potrebbe integrare uno schermo Super AMOLED con risoluzione 2K o 4K, oltre ad un processore Exynos 7422 con integrato il modem LTE homegrown della società. L'Exynos 7422, infatti, dovrebbe essere il primo chipset all-in-one (EPOP) dell'azienda, capace di combinare CPU, GPU, RAM, storage e modem su un unico chip.
 

Samsung Galaxy Note 4
Samsung Galaxy Note 4

Sempre secondo le fonti interne di SAMMobile, Samsung sta testando un'unità Galaxy Note 5 dotata di Soc Exynos 7430, anche se si tratterebbe solo di un "campione" ingegneristico che la società prevede di rilasciare in futuro. Lo stesso concetto vale per il display: pare che Samsung stia lavorando su diversi prototipi, alcuni dotati di un display 2K e altri con display 4K. L'azienda è però indecisa su quale dei due includere nella versione finale.

Circa lo smartphone che dovrebbe sostituire il Galaxy Note Edge, nome in codice "Project Zen", non sarà solo una variante con schermo curvo del Galaxy Note 5. Dovrebbe integrare uno schermo Super AMOLED da 5,4 pollici / 5,5 pollici dual-edge, una S Pen, un Soc esa-core Snapdragon 808, 16 GB di Storage, una fotocamera principale OIS da 16 megapixel e una fotocamera frontale da 8 megapixel. Dalle caratteristiche si comprende che si tratterà di una versione leggermente inferiore a livello di caratteristiche tecniche.

Naturalmente, si tratta di dispositivi la cui fase di sviluppo è appena agli inizi, per cui le notizie potrebbero cambiare radicalmente man mano che i progetti verranno affinati.