Il primo dispositivo targato Samsung ad ottenere la patch di sicurezza di marzo 2021 è stato il Galaxy Note 10 e, successivamente, la società l’ha distribuito su vari smartphone e tablet, tra cui il Galaxy Fold, il Galaxy S20, il Galaxy Tab S7 e il Galaxy A8 (2018). E ora, per la gioia dei suoi possessori, è il turno della serie Galaxy Note 20.

Note 20: più sicuro che mai

Il Galaxy Note 20 e il Galaxy Note 20 Ultra hanno iniziato a ricevere la patch di sicurezza di marzo 2021 nei mercati europei, compreso quello italiano. L’ultimo update del  software – che supporta la versione del firmware N98xBXXS1DUC1 e ha una dimensione di 166,16 MB – risolve bug  e migliora la stabilità stabilità del dispositivo. Ma non è finita, dato la patch di sicurezza di questo mese corregge anche tre vulnerabilità relative al processore Exynos 990 e altri 16 problemini che riguardano Samsung.

Se non hai ricevuto l’aggiornamento sul tuo Galaxy Note 20 o Galaxy Note 20 Ultra puoi verificare manualmente se è presente accedendo a Impostazioni » Aggiornamento software e tappando la voce Scarica e installa.

Vale la pena ricordare che la gamma Galaxy Note 20 è stata lanciata a metà del 2020 con l’interfaccia One UI 2 basata su Android 10 e, successivamente, Samsung ha rilasciato tre mesi fa per questi device l’aggiornamento a One UI 3.0 basato sull’ultimo lavoro di Google, vale a dire Android 11. Inoltre, poche settimane fa, gli smartphone della gamma di terminali con la S-Pen hanno ricevuto l’aggiornamento One UI 3.1 con alcune nuove funzionalità e tra queste: la condivisione privata, lo strumento gomma per gli oggetti e la modalità scatto singolo migliorata.

Fonte:Sammobile