Lo scorso anno Samsung Galaxy Note 9 è stato spedito con una batteria da 4.000 mAh e supporto di ricarica rapida da 15W. Secondo un recente rumor, il nuovo Galaxy Note 10 potrebbe essere più performante e arrivare con una tecnologia di ricarica ancora più veloce.

Galaxy Note 10 avrà ricarica ultra rapida

All’inizio del mese scorso, alcuni rapporti affermavano che il Galaxy Note 10 avrebbe avuto una ricarica più veloce di 25W, ma le informazioni trapelate oggi sulla Rete suggeriscono che la prossima ammiraglia di Samsung – che arriverà probabilmente ad agosto – potrà contare su una ricarica rapida di ben 45W.

A farci supporre che il salto di qualità arriverà realmente è il noto leaker Ice Universe ha condiviso su Twitter un quadro raffigurante il polimata Leonardo da Vinci: l’immagine include un fulmine e il 101101 binario, che si traduce nel numero “45” in decimale.

Da altre informazioni sapevamo già che Samsung aveva assegnato al suo Galaxy Note 10 il nome in codice “Da Vinci”: quindi, considerando che il tipster ha condiviso il fulmine e il numero “45” sull’immagine di Da Vinci, è ormai quasi certo che il prossimo flagship della società sudcoreana sarà dotato di una ricarica rapida da 45 W.

Ricordiamo che Samsung potrebbe essere deciso a togliere al Galaxy Note 10, oltre al jack audio da 3,5 millimetri, anche tutti i pulsanti fisici come i bilancieri del volume e il tasto di accensione e spegnimento. Ma le novità non finiscono qui e riguardano, tra le altre, anche il comparto fotografico: la configurazione orizzontale delle telecamere trovata sulle precedenti ammiraglie Galaxy Note potrebbe essere sostituita da un nuovo layout verticale a due colonne che, come dichiarato da alcuni leaker, ospiterà un totale di quattro sensori. Inoltre, il Galaxy Note 10 e il Note 10 Pro potrebbero provvisti di una sola selfie-camera al centro del display; la risoluzione dovrebbe corrispondere ai 10 megapixel disponibili sul Galaxy S10.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum
    Fonte: GSMArena