I video promozionali sono interessanti, ma un hands on non ufficiale, in cui uno smartphone viene mostrato senza artefatti è sicuramente il modo migliore per scoprire qualche dettaglio in più sul terminale, soprattutto se si tratta di Samsung Galaxy Fold. La clip pubblicata sembra provenire dal Vietnam, nonostante manchi ancora più di un mese al rilascio sul mercato del pieghevole qualcuno potrebbe già averlo, ammesso che si tratti di una fonte affidabile.

La clip sembra mostrare senza filtri com’è il primo foldable di Samsung, ma potrebbe evidenziare anche qualcosa che il colosso sud coreano ha cercato di nascondere: la piega centrale dello schermo che, inevitabilmente, è destinata a diventare sempre più evidente a mano a mano che lo smartphone viene piegato.

Galaxy Fold: la video anteprima non ufficiale

Sebbene non ci sia la certezza al 100% che si tratti di una clip non modificata, quelle immagini sembrano mostrare proprio il primo pieghevole di Samsung. Il device funziona correttamente, l’interfaccia utente non sembra mostrare incertezze. Il device non è granché differente da quanto mostrato dal colosso sud coreano, ma – come anticipato – in questo contenuto viene messa in bella vista (neanche volontariamente) la piega che si crea al centro dello schermo quando questo viene piegato.

Un segreto noto a tutti

In effetti, nonostante gli sforzi fatti da Samsung e Huawei per nascondere questo effetto collaterale degli schermi flessibili, non c’era bisogno di una clip di questo genere per intuire che – inevitabilmente – una pellicola di plastica piegata più volte al giorno avrebbe mostrato dei segni sempre più evidenti.

Si tratta del limite principale dei primi foldable e, probabilmente, la decisione di nasconderlo per non ridurre quella patina d’oro che ricopre i device non è stata delle migliori: chi acquisterà un Galaxy Fold oppure un Mate X investirà almeno 2000€, dunque è giusto che sappia in cosa sta per investire una somma decisamente elevata per uno smartphone.

Fonte: YouTube