Un interessante editoriale sul futuro del settore degli smartphone è stato pubblicato oggi da Hark-sang Kim, vice presendente di Samsung Electronics. Secondo il VP, lo strumento più importante per permettere al mercato dei dispositivi mobili di rirprendersi è la diffusione dei device pieghevoli.

Fra 5G, AI e display flessibili

Hark-sang Kim non sembra affatto preoccupato da quello che potrebbe essere interpretato come un grosso segnale di pericolo dai produttori di smartphone: il calo di vendite. Secondo lui, se da un lato è vero che al momento non c’è più un livello di innovazione così elevato da differenziare nettamente le diverse genarazioni di smartphone, dall’altro è solo questione di tempo prima che tutte le nuove tecnologie siano pronte a portare l’utente verso un nuovo modo di concepire il proprio device.

Secondo il vice presidente, gli smartphone sono destinati a diventare ancora di più il fulcro delle attività dell’uomo. In tema di nuove tecnologie, Hark-sang Kim fa riferimento certamente al 5G, ma anche all’intelligenza artificiale ed alla realtà aumentata. Tuttavia, uno dei principali attori del mutamento in positivo del settore sarà lo smartphone pieghevole perché rivoluzionerà completamente l’idea di portatilità. Il vice presidente sottolinea che:

Nonostante le tendenze del momento, viviamo ancora in un mondo in cui le dimensioni dello schermo dello smartphone possono essere grandi al massimo quanto il dispositivo stesso. In Samsung, abbiamo iniziato a chiederci come poter superare questa limitazione ed ampliare le possibilità di ciò che gli utenti possono ottenere in mobilità.

I device pieghevoli, dotati di schermo flessibile, saranno in grado di permettere agli utenti di svolgere molte più attività con il proprio smartphone senza rinunciare alla portatilità, tendenzialmente garantita da uno smartphone con display le cui dimensioni sono comprese fra i 5″ ed i 6″. Sarà questa la vera molla che – secondo Hark-sang Kim – rimetterà in moto il mercato degli smartphone: gli utenti sentiranno la necessità di cambiare il proprio device.

Samsung svelerà il suo primo smartphone pieghevole il prossimo 20 febbraio. Quanto dichiarato dal suo vice presidente è certamente condivisibile sotto molti punti di vista. L’unica perplessità riguarda la quantità di potenziali acquirenti che saranno realmente in grado di comprare un device foldable, permettendo al mercato di riprendersi: Hark-sang Kim non ha analizzato l’aspetto economico degli smartphone pieghevoli, il cui prezzo potrebbe oscillare dai 2000€ ai 2500€. L’investimento necessario per averne uno, potrebbe essere il limite principale alla diffusione dei nuovi device.

Fonte: Samsung