Il processo che vedrà coinvolti Epic Games e Apple inizierà il 3 maggio del prossimo anno. Di fatto, la disputa legale fra le due compagnie, iniziata nell’agosto scorso a causa della violazione delle norme e delle policy aziendali dell’App Store da parte dell’editore francese, continua senza sosta.

Epic Games vs Apple: le due compagnie sono pronte a scontrarsi

Il tribunale della California ha confermato che l’enorme caso antitrust di Epic Games contro Apple si svolgerà il 3 maggio del 2021; si evince infatti: “La Corte, con la presente, stabilisce una data del processo al banco in questa azione, comprese le relative scadenze preliminari.

In una dichiarazione rilasciata nelle scorse ore, il giudice Yvonne Gonzalez Rogers ha dichiarato:

La Corte con la presente fissa una data per il processo al banco in questa azione, comprese le relative scadenze preliminari. Queste date sono state fissate considerando una miriade di fattori, comprese le osservazioni delle parti; le efficienze ottenute dalla scoperta sono state condotte nelle questioni correlate, In re Apple iPhone Antitrust, 4: 11-cv-06714-YGR (N.D. Cal.), e Donald R. Cameron, et. al. v. Apple Inc., 4: 19-cv-03074-YGR (N.D. Cal.) (collettivamente, le “Relazioni”); la decisione delle parti di richiedere un processo allo studio; e il programma previsto del processo con giuria della Corte nell’estate del 2021, dato il ritardo creato dalla pandemia di coronavirus (COVID-19) in corso.

Apple ed Epic Games hanno entrambe delle scadenze da seguire per quanto riguarda l’ottenimento delle prove a cui entrambi desiderano fare appello durante il processo, così come i testimoni esperti a cui vorrebbero rivolgersi o porre domande.

Come riportato nei giorni precedenti, il processo si svolgerà davanti al giudice Gonzalez Rogers, invece che di fronte ad una giuria; il primo giorno di prova è attualmente fissato per lunedì 3 maggio 2021. Un recente deposito congiunto di Epic Games e Apple aveva proposto anche un programma di prova di otto mesi; si legge che Epic Games aveva inizialmente richiesto un programma di soli sei a partire dal mese di marzo, mentre Apple aveva spinto per un programma di dieci mesi con prove a partire da agosto. Alla fine, ha vinto il compromesso.

Intanto, il 19 ottobre si terrà una conferenza con la quale verranno chiarite le parti legali da ambo i lati e se le due fazioni non sono d’accordo su qualcosa, in modo tale da risolver le altre eventualità prima del processo stesso.

Il giudice Gonzales Rogers deve ancora emettere una sentenza sulla richiesta di Epic Games per un’ingiunzione preliminare nei confronti di Apple; lo sviluppatore francese infatti, avrebbe chiesto il ripristino di Fortnite sull’App Store, citando un danno irreparabile causato dal divieto dell’app.

Fonte:Courtlistener