Durante il suo rapporto sugli utili relativo al quarto trimestre del 2020, Disney+ ha annunciato oggi di aver superato i 94,9 milioni di abbonati. A riportare la notizia è il giornale CNBC americano. Stiamo parlando di un numero, ad ogni modo, incredibile. Sicuramente il merito risiede nelle serie originali e anche – è brutto dirlo ma è così – nella pandemia che ha portato le persone a stare diverso tempo in casa.

Disney+ potrebbe superare Netflix

Quando Disney+ è stato lanciato, l’obiettivo prefissato era quello di raggiungere una cifra compresa fra i 60 milioni e i 90 milioni di abbonati entro il 2024. Invece, stando a quanto si legge, questo traguardo è stato raggiunto ancor prima della fine del 2020. Da allora la compagnia di Topolino ha rimodulato le sue previsioni e ora si aspetta di avere circa 250 milioni di abbonati entro i prossimi tre anni e mezzo.

Con questo tipo di crescita degli, Disney + probabilmente supererà Netflix. Ricordiamo che, proprio lo scorso mese, quest’ultima ha dichiarato di avere più di 200 milioni di abbonati in tutto il mondo.

Inoltre, il servizio di streaming on demand di Disney è stato lanciato contemporaneamente ad Apple TV +, ma il primo ha visto una crescita incredibilmente rapida, raggiungendo 10 milioni di abbonati il ​​primo giorno e 50 milioni di abbonati al termine dei cinque mesi. A dicembre infatti, vi erano ben 86,8 milioni di persone paganti: la piattaforma ha guadagnato otto milioni di utenti in un mese.

Apple non ha mai fornito i numeri degli iscritti ad ‌Apple TV + ‌ quindi non è possibile effettuare un confronto diretto, ma se il colosso di Cupertino avesse registrato gli stessi numeri del rivale, state pur certi che i dirigenti dell’azienda di Tim Cook probabilmente lo avrebbero menzionato. ‌Questo servizio infatti non è mai stato in grado di competere con Disney a causa del catalogo di contenuti originali presenti sulla piattaforma. Con le serie del Marvel Cinematic Universe, i grandi classici Disney, le saghe di Star Wars e molto altro ancora, purtroppo non c’è storia: la lotta è impari.

Attenzione: Apple ha aumentato la sua selezione di film e programmi TV originali (alcuni sono STREPITOSI), ma passeranno anni prima che la società abbia un catalogo degno di nota, in grado di competere con la maggior parte degli altri servizi di streaming.

Fonte:CNBC