Digitale terrestre: la soluzione definitiva per sintonizzare i canali

Se hai problemi a sintonizzare i canali TV del digitale terrestre esiste una soluzione pratica e definitiva per non perdere le trasmissioni.

Dopo il primo importante switch off al nuovo digitale terrestre dell’8 marzo 2022, molti utenti hanno iniziato ad avere seri problemi di ricezione dei canali sia delle emittenti nazionali che di quelle regionali. Alcuni hanno risolto questi disagi acquistando un nuovo televisore compatibile alle recenti tecnologie di trasmissione. Altri invece cercano di convivere con questi problemi sperando, al più presto, di poter trovare una soluzione.

Tuttavia, in alcuni casi ciò che sta creando più seccature è il processo di refarming del digitale terrestre. Questo programma ha diviso per aree l’Italia nelle quali, a seconda di alcune date prestabilite, tutte le emittenti televisive devono abbandonare la frequenza 700 per trasferirsi alla sub 700, ottimizzata per la tecnologia DVB-T2.

Questo processo per tappe, in diversi comuni sta creando gravi problemi ai residenti che spesso non trovano più i canali del digitale terrestre nonostante la risintonizzazione. Scopriamo quindi qual è la soluzione definitiva per sintonizzare i canali TV e poter così continuare a vedere le trasmissioni delle emittenti principali.

Digitale terrestre: come sintonizzare manualmente i canali

Una delle procedure necessarie da effettuare durante e dopo il processo di refarming del digitale terrestre è quello di risintonizzare i canali. Il consiglio, da sempre, è quello di avviare la procedura automatica che rileva le frequenze autonomamente, elencando poi i canali secondo la numerazione LCN ufficiale.

Purtroppo, però, in alcune zone d’Italia anche questa operazione non risolve il problema e i canali continuano a rimanere introvabili. Ecco perché l’unica soluzione, quella definitiva, è di effettuare la sintonizzazione manuale dei canali. Si tratta di un procedimento non particolarmente difficile, ma che richiede un po’ di tempo e di pazienza:

  • per prima cosa bisogna premere il tasto Menù del telecomando del decoder o del televisore;
  • successivamente bisogna selezionare la voce Impostazioni oppure Gestione Canali, a seconda del modello dell’apparecchio;
  • poi comparirà il comando Ricerca Canali, ma fate poi attenzione a selezionare quella Manuale e non quella Automatica;
  • in questa schermata si dovranno inserire per ogni stazione il numero del canale e la frequenza in MHz;
  • una volta che per ogni canale compariranno a schermo le immagini sarà necessario salvare la ricerca selezionando Ok;
  • al termine sarebbe meglio lasciare che l’apparecchio ordini i canali secondo la numerazione LCN ufficiale.

Lista delle frequenze dei canali Rai

Ogni Regione riceve i canali del digitale terrestre da frequenze differenti per quanto riguarda le emittenti locali. Per quelle nazionali, invece, ecco che potrebbe essere comoda questa lista sintetica dove trovate le informazioni principali dei canali Rai per poterli sintonizzare manualmente seguendo il processo sopra menzionato:

  • Mux B Rai, Canale 40, Frequenza 626 MHz: Rai 1, Rai 2 SD, Rai 3 HD Rai 4, Rai 5, Rai Sport, Rai Scuola;
  • Mux A Rai, Canale 26, Frequenza 512 MHz: Rai 3 SD, Rai Movie, Rai Premium, Rai Gulp, Rai YoYo, Rai Storia, Rai Sport+ HD.

Ti consigliamo anche

Link copiato negli appunti