Il servizio DAZN in questo momento è bloccato. Proprio nel momento in cui la capolista Inter stava per cominciare l'importante sfida con il Cagliari, la diretta si è interrotta e lo streaming è inibito pressoché in tutta Italia. Alcuni utenti comunicano di essere collegati, ma per la maggior parte degli abbonati non è possibile in questo momento vedere la partita.

DAZN è bloccato: tutti gli aggiornamenti

Cagliari-Inter è solo una partita, ma DAZN è il brand che si è assicurato i diritti della Serie A per il prossimo triennio: non è certo questo buon segno per gli appassionati del pallone. Il messaggio di errore indica possibili problemi sulla connessione dell'utente, ma la realtà è differente: sono migliaia gli utenti bloccati, con differenti connessioni e differenti device. Il problema è dunque inevitabilmente da imputarsi al servizio DAZN.

Al momento dagli account DAZN non si segnalano indicazioni utili a risolvere il problema, ma su Twitter sono centinaia le segnalazioni preoccupate non solo per la diretta di oggi, ma per la sostenibilità degli streaming sportivi in occasione delle future stagioni della Serie A.

Non risulta essere bloccata soltanto la partita in questione, ma l'intero servizio DAZN: anche gli altri streaming si fermano prima ancora di cominciare, riavviando ripetutamente un caricamento che non sembra riuscire mai ad andare a buon fine.

Aggiornamento ore 14

DAZN conferma i problemi:

La presa d'atto di DAZN limita all'app i problemi, ma in realtà anche l'interfaccia Web è bloccata e tramite il sito è impossibile avviare gli streaming. Secondo quanto segnalato su Twitter, gli unici a poter vedere la partita delle 12.30 sono quanti hanno siglato l'abbonamento tramite Sky e possono dunque vedere la sfida sul canale 209 della tv satellitare.

Aggiornamento ore 18.30

DAZN ha spiegato con un post i motivi del problema. La causa è stata addebitata ad un partner del gruppo, impegnato nel “servizio di autenticazione”, senza ulteriori precisazioni o nomi:

Per gli utenti si tratta più che altro di una curiosità, visto che ormai le emozioni del pomeriggio calcistico sono ormai terminate e per gran parte dei tifosi abbonati il tutto si risolto in un pomeriggio alla radio, come succedeva molto tempo fa in un calcio meno digitale ma egualmente emozionante.