Microsoft Outlook per iOS ora vi consentirà di usare la vostra voce per scrivere e-mail e molto altro ancora. Non di meno, potrete anche programmare riunioni in questa maniera.

Microsoft Outlook per iOS migliora e diventa più smart

Microsoft sta aggiungendo funzionalità vocali alla sua app per dispositivi mobili Outlook che consentirà alle persone di scrivere e-mail, pianificare riunioni e effettuare ricerche utilizzando la propria voce. Le nuove funzionalità vocali basate su Cortana saranno disponibili sapprima nell'iterazione per iOS, e successivamente invece, arriverà il supporto per Android.

Presto apparirà una nuova icona del segno “+” in Outlook mobile che vi consentirà di attivare la modalità vocale. Sarete in grado di chiedere cose come “Quando è la mia prossima riunione del team?” oppure potrete cercare colleghi, file e voci del calendario. Potrete persino utilizzare la voce per allegare rapidamente i file, poiché Outlook utilizza Microsoft Graph per mostrare i documenti pertinenti.

La dettatura è stata per anni una parte importante di Word e Outlook sul desktop e ora è apparsa anche nella versione mobile di Outlook. Volendo, potrete rispondere ai messaggi con la voce su iOS o scrivere nuove email utilizzando la funzionalità di sintesi vocale.

Questa non è la prima volta che la funzionalità vocale di Cortana è apparsa in Outlook.

Oltre all'aggiunta della voce, oggi l'azienda lancia anche un servizio di pianificazione separato di Microsoft 365: è progettato per consentire agli amministratori di Microsoft 365 di essere abilitati come servizio di backend per pianificare al meglio i meeting virtuali. Si collega a Cortana per permettere agli utilizzatori di creare nuove riunioni utilizzando solo le risposte e-mail. Sarà possibile rispondere ad un collega che conferma una riunione scrivendo semplicemente “Cortana, trova un orario per incontrarsi la prossima settimana” e Scheduler dovrebbe trovare l'orario più appropriato organizzando la videocall.

Scheduler fa parte di una spinta più grande da parte di Microsoft per riposizionare Cortana come assistente di produttività.

Fonte:The Verge