Se proprio deve scegliere tra iPhone e Android, Bill Gates sceglie Android. Risposta scontata? Potrebbe esserlo, visto che Gates ha vissuto la sua vita lavorando sulla sfida tra “I’m a Mac” e “I’m a PC”. Ma Gates è un personaggio che non esprime mai giudizi banali, né si accontenta di esprimere un’idea senza approfondirla. A specifica domanda, quindi, il fondatore Microsoft ha voluto andare oltre ed entrare nel dettaglio.

Bill Gates sceglie Android

Le parole di Gates sono state pronunciate in occasione di una intervista con il giornalista Andrew Ross Sorkin su Clubhouse e la domanda è stata pressoché ovvia in virtù del fatto che l’app è ad oggi disponibile soltanto su iOS – e ciò dovrebbe pertanto significare l’uso di iPhone da parte di Gates. Ma il magnate ha svicolato questa etichetta, spiegando di usare indistintamente entrambi, ma nella quotidianità preferisce Android. Ci spingiamo oltre e, leggendo tra le righe, ipotizziamo utilizzi un Samsung in virtù della disamina fornita.

Gates, infatti, spiega nell’intervista come la profonda integrazione dei prodotti Microsoft su alcuni smartphone Android gli “facilita la vita” e preferisce pertanto questo tipo di esperienza. Le guerre di religione come ai tempi di Mac e PC, però, sono tempi passati: per Gates non è più tempo di dicotomie tanto forti (sulle quali egli ha peraltro costruito da vincente la propria fortuna).

Gates ha inoltre ribadito come, a suo avviso, l’aver lasciato spazio ad Android senza riuscire ad imporre Windows Phone sia stato in assoluto il più grave errore della storia di Microsoft. Una analisi nota, che a suo tempo pesò sui destini del CEO di allora, Steve Ballmer.

Gates ha inoltre confermato di non aver avuto rapporti semplici con Steve Jobs, definendo però “unico” il suo rivale di sempre.