Il team di studiosi di Avast, aziende leader nel settore della sicurezza digitale, ha scoperto ben sette applicazioni truffa che, travestite da app di gaming, sfondi, musica e intrattenimento, hanno occultato spam gratuito, pubblicità, addebiti fraudolenti sui dispositivi di utenti ignari di tutto. Il problema più grande? La maggior parte di queste app fraudolente veniva pubblicizzata da TikTok e da Instagram, due fra i social network più popolari del momento.

Avast: attenti a ciò che scaricate

Ovviamente, fra le vittime più colpite troviamo bambini e adolescenti, i maggiori fruitori delle piattaforme. Soprattutto i più piccoli, inconsapevoli dei pericoli della rete, non sono stati in grado di riconoscere i problemi relativi alle app truffaldine; per tale motivo, è stato più facile cadere in inganno per tanti utenti.

Riportiamo che, queste app malevole finora, sono state scaricate più di 2.400.000 volte; molte di queste sono denominate “HiddenAds”, ovvero Trojan che si mascherano da app sicure e che invece riempiono il device di spam e pubblicità di ogni sorta. Essendo molto insidiose, difficilmente si riesce a risalire alla loro origine; con questo trucco, i truffatori hanno guadagnato oltre 500.000 $. Avast lo ribadisce più e più volte: attenti a ciò che scaricate.

Come fare per proteggersi dalle truffe?

Il primo passo per la tutela su Internet è quello di leggere attentamente le recensioni; grazie ad esse si può riconoscere tutto. Un’altro segno per distinguerle subito è che potrebbero avere molte valutazioni basse, poche stelle e recensioni negative. Attenti anche al contrario, però.

Se l’app in questione che volete scaricare si offre di fornire un servizio gratuito quando in realtà non si potrebbe (“come scaricare Fortnite e giocare gratis per sempre”, “download delle più belle hits estive del 2020 gratuitamente”), desistete. Lasciate perdere. Ricordate che tutto ha un costo e quando le app vi propongono di offrire lo stesso servizio ma senza un esborso economico, state pur certi che si tratterà di una frode in piena regola.

Controllate le autorizzazioni; pensateci. Un’app che serve per scaricare sfondi, che motivo avrebbe di accedere alla memoria esterna del device (la quale spesso include dati sensibili)? Attenti.

Infine, i ricercatori Avast ricordano è molto importante che i genitori spieghino ai propri figli i pericoli della rete e delle app; molti software forniscono un Parental Control avanzato. Se potete, installatelo.