Apple Music potrebbe supportare presto i contenuti HiFi con Dolby Audio. Di fatto, sembra che sia in arrivo un grande cambiamento per la nota piattaforma di streaming musicale on demand della mela morsicata.

Musica senza perdite in arrivo su Apple Music

Sebbene i servizi di streaming musicale consentano agli utenti di accedere a una libreria quasi illimitata di brani a prezzi convenienti, tutto ciò ha un costo in termini di qualità. Gli audiofili, in particolare, preferiscono stare alla larga da app come Spotify e Apple Music a causa delle copiose quantità di compressione che usano le aziende sulle tracce. Servizi come Tidal mirano a rimediare consentendo agli utenti di riprodurre in streaming musica online di alta qualità e senza perdite. Sembra che anche Apple voglia attingere a quel mercato di nicchia. 9to5Mac si è imbattuto in un codice nella beta di iOS 14.6 che suggeriva che Apple volesse portare contenuti HiFi (ad alta fedeltà) su Apple Music.

La versione beta di iOS 14.6 aveva anche frammenti di codice con i termini “Dolby Atmos“, Lossless “e” Dolby Audio“. Le versioni future del sistema operativo potrebbero far luce su ciò che Apple ha preparato per noi. Al momento, questo è tutto ciò che sappiamo dell'incursione di Apple nel mercato della musica HiFi. Con ogni probabilità, l'azienda impiegherà del tempo ad aggiungere contenuti senza perdita di dati ad Apple Music. La domanda di musica HiFi proviene da una sottosezione di nicchia di audiofili che hanno l'attrezzatura necessaria per distinguere tra una traccia compressa e una senza perdita di dati.

Lo streaming di musica senza perdite su Internet può essere piuttosto dispendioso in termini di risorse per il fornitore di servizi. Ad esempio, un file FLAC di cinque minuti (con codifica audio senza perdita di dati) potrebbe essere grande fino a 200 MB, quasi venti volte più grande di un MP3 a 256 kbps. Pertanto, gli utenti di Apple Music che desiderano accedere a contenuti HiFi potrebbero dover pagare un extra per il privilegio. Ad ogni modo, è troppo presto per parlare del servizio, considerando che l'OEM di Cupertino deve ancora presentarlo.

Fonte:9to5Mac