Un nuovo rapporto degli analisti rivela che tra le funzionalità che potremmo vedere nei prossimi Apple iPhone 11 dovrebbe essere presente anche il tanto atteso supporto all’Apple Pencil. Se questo dovesse essere confermato, si tratterebbe del primo iPhone ad essere compatibile con il pennino della mela morsicata introdotto nel 2015, insieme all’iPad Pro di prima generazione, e attualmente disponibile in due versioni.

iPhone ed Apple Pencil

Di questa feature se ne parla da tempo. Addirittura nel 2016 Tim Cook, in un’intervista, si era lasciato sfuggire questa affermazione:

Se hai mai visto cosa si può creare con quel pennino su un iPad o un iPhone, è davvero incredibile.

L’anno scorso erano poi circolati un paio di rapporti secondo i quali i melafonini di fascia alta, ovvero l’iPhone XS e l’iPhone XS Max, sarebbero stati i primi a includere il supporto all’Apple Pencil. Questo poi, come noto, non è accaduto. Ora però gli analisti di Citi Research, sulla scia del rapporto sugli utili fiscali del terzo trimestre di Apple, affermano di aspettarsi che la funzionalità Apple Pencil arrivi con gli iPhone 11 che verranno presentati quest’anno, a settembre. In particolare, secondo quanto riportato da Business Insider, Citi ha incluso “supporto per matita/stilo per iPhone” nell’elenco delle funzionalità che si aspetta di vedere negli iPhone 2019 di Apple.

Attualmente, l’Apple Pencil di prima generazione funziona con iPad mini 5, iPad di sesta generazione, iPad Pro di prima e seconda generazione e iPad Air di terza generazione. La seconda generazione di Apple Pencil funziona solo con l’iPad Pro 11 pollici e iPad Pro 12.9 pollici di terza generazione. Probabilmente il pennino dedicato agli iPhone avrà dimensioni inferiori, rispetto a quella prevista per gli iPad. Per scoprirlo ufficialmente bisognerà però attendere ancora almeno un mese abbondante, ma probabilmente in attesa del lancio da parte di Apple dei nuovi iPhone 2019 avremo modo di conoscere e riportare nuove indiscrezioni in merito.

iPhone 11: altri dettagli e prezzi

Il rapporto Citi conferma inoltre altri dettagli già trapelati in questi mesi sugli iPhone di prossima generazione, come la presenza di uno schermo praticamente privo di cornici, batterie più grandi e una tripla fotocamera posteriore sui due modelli più costosi. Il rapporto rileva inoltre che l’iPhone di prossima generazione potrebbe avere una fotocamera frontale da 10 megapixel e fotocamere posteriori da 14 megapixel.

Inoltre, Citi prevede che i prezzi degli iPhone 2019 rimarranno gli stessi, con il successore di iPhone XS Max che costerà intorno ai $1.099, il sequel dell’iPhone XS che avrà un costo di $999 e il follow-up di iPhone XR che avrà prezzi a partire da $749.

E i dettagli a questo punto faranno la differenza: Apple esce da un trimestre non propriamente positivo in ambito smartphone e sull’iPhone 11 sono pertanto riposte le speranze di recupero per risollevare un 2019 che rischia altrimenti di farsi complesso.

Le migliori offerte di oggi per Apple iPhone 11: tutti i prezzi

Fonte:Business Insider