Gli Apple Glass sono certamente fra i prodotti più attesi per il prossimo anno, anche se c’è ancora qualche speranza che il lancio ufficiale arrivi entro il 2020. In teoria, il prodotto dovrebbe essere pensato per poterci montare delle lenti graduate. Tuttavia, secondo un nuovo brevetto di Apple, è possibile che gli occhiali smart stessi possano essere in grado di correggere alcuni difetti di vista utilizzando la realtà aumentata.

Apple Glass: così potrebbero correggere la vista

Secondo il documento, gli Apple Glass potrebbero essere in grado di rilevare automaticamente l’eventuale deficit di vista dell’utente che – alternativamente – potrebbe impostarlo manualmente.

Da quel momento in poi, saranno direttamente gli occhiali ad agire in modo da permettere a chi li indossa di mettere chiaramente a fuoco quello che ha davanti. Ci sembra un’invenzione talmente interessante, che la sua complessità potrebbe renderne impossibile l’implementazione già sul primo modello di Apple Glass.

Se ci si pensa, in effetti, un brevetto di questo tipo potrebbe verosimilmente rivoluzionare tutto il settore degli occhiali da vista e anche cambiare la vita di chi ne fa uso abitualmente. In primis, non occorrerebbe più cambiare lenti ogni volta che il difetto di vista cambia, ma non è tutto: a questo punto, anche eventuali lenti bifocali non avrebbero più senso di esistere.

Insomma, l’idea è certamente incredibilmente interessante, ma non siamo sicuri che possa essere realizzabile così facilmente. Se Apple ci riuscisse, allora avrebbe fra le mani una vera e propria tecnologia rivoluzionaria, non solo una feature per Apple Glass.

Fonte:Patently Apple