Apple ha appena chiuso l’account sviluppatore ad Epic, esattamente nei tempi previsti. L’editore francese, dal canto suo, aveva avvertito gli utenti iOS e macOS che avrebbe non avrebbe più avuto la possibilità di aggiornare Fortnite dopo il 28 e così è stato. Al di fuori del popolare battle royale, lo sviluppatore aveva anche altri giochi all’interno dell’App Store e ora anche quelli sono stati rimossi.

Apple “vince” la prima battaglia: addio Epic?

La faida legale in corso fra Apple ed Epic è appena iniziata all’inizio del mese corrente, quando Epic ha deciso di offrire sconti sulla valuta V-Bucks del gioco a tutti gli utenti che avrebbero effettuato i pagamenti in-app dallo store di Epic anziché da quello proprietario del produttore di Cupertino. Poco dopo la pubblicazione dell’aggiornamento incriminato, senza pensarci due volte, Apple ha rimosso il gioco e, a sua volta, l’azienda è stata citata in giudizio dall’editore.

Questo cosa significa? Se avete Fortnite su un iPad o iPhone, dovreste essere in grado di continuare a giocare con gli altri utenti Apple, ma non potrete accedere alla nuova stagione o pagare per le microtransazioni. In una dichiarazione recentemente trapelata, Apple ha affermato che Epic avrebbe inviato nuovi aggiornamenti per la certificazione, tutti andati in conflitto con le sue linee guida. Si legge chiaramente:

Siamo delusi dal fatto che abbiamo dovuto chiudere l’account Epic Games sull’App Store. Abbiamo lavorato con il team di Epic Games per molti anni sui loro lanci e versioni.

Il tribunale ha raccomandato a Epic di rispettare le linee guida dell’App Store mentre il loro caso va avanti, linee guida che hanno seguito negli ultimi dieci anni fino a quando non hanno creato questa situazione.

Epic ha rifiutato. Invece inviano ripetutamente aggiornamenti Fortnite progettati per violare le linee guida dell’App Store. Questo non è giusto per tutti gli altri sviluppatori sull’App Store e sta mettendo i clienti nel mezzo della loro battaglia. Speriamo di poter lavorare di nuovo insieme in futuro, ma sfortunatamente non è possibile oggi.

Tale mossa non influisce sull’account alternativo che Epic utilizza per mantenere vivo l’Unreal Engine; sono tantissime le app che utilizzano il suddetto motore grafico, PUBG fra queste.

Fonte:Engadget