La disputa legale a colpi di denunce reciproche da parte di Apple e Samsung potrebbe avere conseguenze anche sui rapporti commerciali in essere da anni tra le due società. Samsung, infatti,  è tra i principali fornitori di componenti utilizzati da Apple per la realizzazione dei suoi device, in modo particolare per quanto riguarda CPU e display.

Tuttavia, secondo quanto riportato da CNET, “i rapporti tra le due società starebbero deteriorandosi a tal punto da adempiere unicamente agli obblighi contrattuali attualmente in essere, in attesa di un cambiamento.”

Apple avrebbe già iniziato a sviluppare un chipset con tecnologia a 20 nanometri con la società TSMC (Taiwan Semiconductor Manufacturing Company) proprio per cominicare a liberarsi dalla dipendenza da Samsung. Secondo un Gus Richard, analista della Piper Jaffray, il cambiamento non avverrà dall’oggi al domani ma sarà graduale ed abbastanza silente. In futuro sarebbe prevista anche una collaborazione con Intel per la realizzazione di processori con tecnologia a 14 nanometri.

Apple A6