Apple ha presentato oggi la prima beta di iOS 14.3: pare che, oltre alla nuova funzionalità ProRAW per chi possiede iPhone 12 Pro, le novità per tutti saranno molte altre e interesseranno forse anche gli attesi AirTag.

AirTag finalmente in arrivo?

A quanto pare, i sempre informatissimi colleghi statunitensi di 9to5Mac hanno scoperto che la prima beta di iOS 14.3 include, in un file nascosto, anche il supporto per gli AirTag. Per spiegare meglio cosa hanno trovato, vi invitiamo a leggere direttamente quanto segue:

Sulla base dei file interni di iOS 14.3, possiamo affermare che Apple è molto vicina all’annuncio degli AirTag. La società ha incluso nuovi video e delle immagini che dovrebbero guidare gli utenti nel processo di configurazione degli AirTag.

iOS 14.3 beta pare includa anche una sezione nascosta nell’app Dov’è, con nome in codice “Hawkeye”: la categoria è riferita non solo agli AirTag, ma anche ad accessori di tracciamento di terze parti come Tile, così come promesso da Apple al WWDC 2020.

In buona sostanza, l’app Dov’è guiderà gli utenti ad impostare i loro tag di tracciamento, sistemando in borse, valigie, portachiavi e altri oggetti sia gli AirTag che altri accessori, per poi seguirli attraverso l’applicazione. Inoltre, il codice sembra confermare che gli AirTag (e tutti gli altri accessori registrati nell’app Dov’è) potranno essere monitorati anche offline, utilizzando la connessione Bluetooth, proprio come Apple già fa con gli iPhone, gli iPad ed gli altri suoi dispositivi.

Gli utenti – sempre secondo le stringhe del file ritrovato da 9to5Mac – potranno decidere di far riprodurre avvisi sonori e di collegare gli AirTag anche collegarli a un ID Apple, per farli funzionare solo con una determinata persona, così da non rischiare il furto.

Ma quando arriveranno questi super accessori del colosso di Cupertino? Come con gli AirPods Studio, le indiscrezioni suggerivano che la Mela li avrebbe introdotti entro la fine dell’anno, tuttavia è praticamente improbabile che gli AirTag arriveranno nel 2020, dato che la compagnia ci sta ancora lavorando.

Fonte:9to5mac