Android N è arrivato prima del previsto. Google ha annunciato che i possessori di un dispositivo Nexus compatibile potranno scaricare la versione per sviluppatori, al momento solo una alpha, per poter "giocare" con le nuove funzionalità.

Tra le principali novità troviamo lo schermo condiviso, che sapevamo sarebbe arrivato nella nuova versione in quanto già confermato dai responsabili. Lo schermo condiviso permette di usare due app contemporaneamente, come già possibile su Windows 8 e Windows 10 oppure su iOS tramite un iPad.

Multi-finestra Android N
Multi-finestra Android N

Anche la funzione Picture in Picture di iOS viene ripresa da Android. Tale funzionalità permette di continuare a vedere un video in una piccola finestra mentre si usa un’altra app.

Si potrà inoltre rispondere direttamente dalla notifica e l’intera area delle impostazioni rapide è stata leggermente rivisitata. Le icone presenti nell’area delle impostazioni rapide saranno personalizzabili e saranno divise in pagine per agevolare la navigazione.

Area notifiche Android N
Area notifiche Android N

Le notifiche saranno compattate in gruppi e mostrate coprendo l’intera superficie orizzontale dello schermo.

Infine, Data Saver permetterà di risparmiare dati del traffico sia dalle app che operano in background che di quelle attive, riducendo la qualità delle immagini oppure riducendo il bitrate dello streaming, ad esempio. Project Svelte, invece, è mirato a migliorare l’utilizzo della RAM da parte delle applicazioni in background.

L’attuale versione di Android N, ricordiamo, è un'alpha. Le beta sono previste ad aprile e a maggio, mentre la versione finale a luglio. Nel terzo trimestre Android N verrà poi distribuito agli altri produttori.