La casa tedesca Siemens ha annunciato
di aver unito le proprie forze per lo sviluppo del futuro standard MMS, con
AU-System, Nokia e Sony Ericsson, per assicurare una perfetta interoperabilità
degli MMS tra diversi terminali.

Alla base di tale collaborazione
c’è la piattaforma messa a punto da AU-System,
che comprende diversi tools di sviluppo e servizi di interoperabilità per i
futuri messaggi multimediali. In questo modo la partenza degli MMS potrà avvenire
senza eccessivi problemi, contando sulla perfetta compatibilità tra i terminali
delle case più diffuse.

I primi cellulari MMS dovrebbero
fare il loro ingresso sul mercato nella prima metà del 2002, a partire dal famoso
aggiornamento che sarà a breve disponibile per quello che diventerà il primo
cellulare MMS, il Sony Ericsson T68,
nella versione “i”.