Un alto funzionario di Samsung Electronics ha annunciato oggi mercoledì 17 marzo 2021 che i problemi con la fornitura di chip rappresenteranno un “piccolo problema” per l’azienda nel corso del secondo trimestre di quest’anno.

Samsung: il secondo trimestre dell’anno sarà duro

Secondo un rapporto pubblicato da Reuters, il co-CEO e capo mobile del gigante tecnologico sudcoreano koh Dong-jin ha recentemente annunciato che l’attuale squilibrio all’interno del settore IT sulla domanda e sull’offerta, oltre che su altri componenti correlati è “molto grave” e prevede un “piccolo problema” per il prossimo trimestre dell’anno.  Il dirigente ha fatto l’annuncio mentre si rivolgeva all’assemblea generale annuale degli azionisti del produttore di elettronica di consumo. In altre parole, l’OEM sudcoreano sta cercando, mediante i suoi sforzi, di superare i problemi di fornitura che attualmente interessano diversi settori in tutto il mondo .

Per chi non lo sapesse, il mondo soffre di una grave carenza di semiconduttori. Al momento, c’è una carenza globale di chip che ha colpito diverse industrie come il settore automobilistico e persino il mercato degli smartphone. In precedenza, avevamo anche riferito che l’impianto di chip Samsung di Austin avrebbe interrotto la produzione a causa del grande freddo che sta attraversando l’American di recente. Questo fatto pare che abbia ulteriormente peggiorato il problema della fornitura di chip per il produttore di elettronica di consumo.

Lo stabilimento di Austin in Texas (USA) ha chiuso la produzione a causa dell’ondata di freddo che ha colpito il Nord America nelle scorse settimane. Di norma, l’impianto di chip ha una capacità di produzione di 20.000 wafer al mese e di solito la società impiega un mese e mezzo per l’inventario dei suoi componenti, in modo che questi non siano interessati da alcuna sospensione della produzione a breve termine. Tuttavia, il sito di Austin ha interrotto le operazioni circa due settimane fa.

Fonte:Reuters