Nel Regno Unito è stato lanciato
un particolare servizio SMS, che consente ai testimoni di un processo di ricevere
dei messaggi riguardanti lo svolgimento dell’udienza nei quali sono coinvolti,
in modo tale da rendersi conto quando sia il loro turno di testimoniare.

La prima corte ad adottare tale
sistema di prova è la Chelmsford
Crown Court
, ma a breve altre ne seguiranno. Il servizio sarà rivolto anche
agli avvocati, ai procuratori, alla polizia, alla prigione ed alla parte lesa,
per fare in modo che tutte le parti interessate possano essere a conoscenza
di ciò che accade in aula.

Il sistema può essere abilitato
anche via e-mail, via cerca persone o via FAX. In questo modo si cercherà di
porre un freno ai ritardi del sistema giudiziario, dovuti spesso alla mancata
presenza dei testimoni dei vari processi, mancanze che costano centinaia di
migliaia di sterline allo stato inglese.

Il progetto, chiamato Exhibit (Exchanging
Hearing Information by the use of Internet Technology) prenderà piede a Chelmsford
per sei mesi, dopo di che se ne tireranno le somme. I progressi dei procedimenti
saranno aggiornati con un PC connesso ad Internet presente nell’aula del tribunale
e tutti gli interessati potranno controllarne lo svolgimento sul sito generale
del Court Service.