Dopo l'articolo denuncia di Telefonino.net
sulle pubblicità ingannevoli dei gestori per i nuovi MMS, anche l'Aduc
(Associazione per i Diritti degli Utenti e dei Consumatori) attacca i gestori
per i nuovi spot. Una nota della associazione per la tutela dei consumatori,
riprende il recente articolo di Telefonino.net
e per bocca di Primo Mastrantoni, segretario dell'Aduc, dichiara la poca veridicità
delle pubblicità dei nuovi MMS, che fanno vedere quasi sempre soggetti in ambienti
chiusi e poco illuminati, scattare foto con qualità visive più che perfette.

L'Aduc ha denunciato la cosa all'Antitrust,
certa che interverrà per far inserire quanto meno una delle solite scritte lillipuziane
che fanno intendere che il servizio reclamizzato è ben diverso da quello che
si avrà poi realmente. Ad ogni modo c'è un'altra cosa da far notare, ovvero
la non perfetta compatibilità tra i due unici terminali che per ora possono
mandare e ricevere MMS.

Infatti il Nokia 7650
ed il Sony Ericsson T68i,
nonostante siano entrambi pubblicizzati, anche tramite gli organi di stampa,
come compatibili, in realtà non riescono a spedirsi, ad esempio, i suoni, che
non vengono riconosc