Si preannuncia complesso in Francia il processo
di liberalizzazione del settore della telefonia di rete fissa. Da ieri è
finito, almeno sulla carta, il monopolio di France Telecom, con la possibilità
per gli utenti di disdire il proprio contratto di abbonamento ed affidarsi ad
un gestore concorrente per ogni esigenza ci comunicazione, dalle telefonate
alla navigazione su Internet.

Come avviene del resto in Italia, gli utenti francesi
non potranno ancora per diversi mesi approfittare delle opportunità rese
possibili da un mercato liberalizzato. France Telecom, spiega il quotidiano
francese ‘Le MondÈ è pronta a difendere in tutti i modi la propria quota
di mercato, ostacolando le attività dei concorrenti e il processo di
abbandono da parte dei propri abbonati.

Gli utenti italiani che si lamentano dell’aumento
del canone Telecom del mese prossimo, potranno in parte consolarsi facendo un
raffronto con i 17 euro che i francesi sono costretti a pagare mensilmente a
France Telecom, una cifra altissima, ben al di sopra dei 13 euro della media
negli altri paesi europei.