Seguendo l’esempio della Ericsson, anche Alcatel
ha deciso di lasciare la propria produzione di terminali mobili alla società
di Singapore Flextronics.

La produzione di terminali è del resto una parte
poco lucrativa del business totale dell’azienda francese, che ha quindi deciso
di seguire ‘Ericsson nell’affidare ad un altra azienda questo compito. A dire
il vero Flextronics collaborava con Alcatel nella produzione già da cinque anni,
ma adesso l’intera catena produttiva sarà trasferita nei suoi stabilimenti.
A fine giugno Alcatel chiuderà la propria fabbrica in Francia, ed il personale
sarà trasferito alla Flextronics.

Anche Flextronics, dal canto suo, non passa dei
momenti felicissimi. La sede centrale della compagnia, situata negli USA, ha
deciso il taglio di ben 7 mila posti di lavoro. Questa decisione non comprende
la sede di Singapore, che, aiutata dagli accordi con Ericsson ed Alcatel, lavora
adesso a pieno regime.