Zeblaze propone questo suo Vibe 5 Pro con un sistema operativo proprietario, in grado di offrire buone performance. Si tratta di un ottimo smartwatch che è molto ben bilanciato dal punto di vista energetico. Vediamolo nel dettaglio.

Zeblaze Vibe 5 Pro: display e tutti i dettagli

Quando si acquista uno smartwatch, il display è di certo una delle componenti da tenere in considerazione, visto che deve assicurarvi le condizioni ottimali di visibilità affinché la visibilità sia ottima in tutte le condizioni di luce.

Per quanto riguarda il display, la scelta di Zeblaze è ricaduta su un pannello touchscreen a punto singolo con tecnologia IPS LCD piuttosto comune per gli smartwatch ma che garantisce l’ottima usabilità del dispositivo grazie anche alla risoluzione di 240×240 pixel. Assicurato contro graffi e danni grazie al spherical mineral glass material, questo smartwatch è molto resistente, di sicuro costruito per durare il più a lungo possibile.

Generalmente gli smartwatch in commercio sono equipaggiati con quattro tipi di tecnologie per i loro display. Si tratta di LCD, tradizionali o Sharp Memory, E-Ink oppure OLED. Alcuni dispositivi potrebbero invece avere la tecnologia MEMS, sviluppata da Qualcomm, oppure essere AMOLED, la tecnologia sviluppata da Samsung.

Dimensioni e caratteristiche

Una delle caratteristiche da valutare in uno smartwatch è quella relativa alle dimensioni. Il peso è di sicuro fondamentale, visto che il dispositivo sarà al vostro polso per buona parte della giornata. I produttori, infatti, mirano a regolare il rapporto peso/dimensioni a vantaggio proprio della leggerezza.

Dal punto di vista delle dimensioni, rientra nella media del mercato. Questo è un aspetto da non sottovalutare se si utilizza il device per un’attività sportiva intensa, dal momento che il dispositivo dovrebbe essere comodo al polso e risultare leggero e poco ingombrante.

Specifiche tecniche: processore, memorie e impermeabilità

Le esigenze di energia di uno smartphone sono diverse rispetto a quelle di un altro dispositivo. Il chip dello smartwatch deve garantire buone prestazioni e bassi consumi, garantendo l’utilizzo almeno per un giorno senza ricarica. Per questo i produttori come Qualcomm hanno iniziato a commercializzare processori low energy.

La cassa nasconde elementi piuttosto importanti: a cominciare dal processore, un prodotto progettato specificamente per i wearable. Lo storage proposto è comodo, mentre la RAM presente aiuta il processore: nel complesso il Vibe 5 Pro registra buone performance ed è fluido, senza rallentamenti.

Il grado di impermeabilità di questo smartwatch è IP68. La cassa riesce ad essere impermeabile fino a 50 metri.

Un’altra caratteristica molto importante da valutare per l’acquisto del miglior smartwatch per le proprie esigenze è il suo grado di impermeabilità. Questo viene contraddistinto dalla sigla IP (International Protection), seguita da due numeri. le Cifre indicano proprio il livello di protezione certificato per il dispositivo. Le sigle più popolari in commercio sono IP67 e IP68.

Nel primo caso, lo smartwatch è protetto da acqua e polvere, ma potrà essere immerso ad una profondità di massimo 1 metro per 30 minuti di tempo. IP68 indica invece un grado di protezione maggiore (solo rispetto ai liquidi): in questo caso, l’orologio potrà essere immerso fino a 3 metri per un’ora. Inoltre, alcuni dispositivi sono in grado di resistere a profondità maggiori. Per capire fino a quanto è possibile spingersi, il produttore specificherà le cosiddette atmosfere (ATM).

Batteria e autonomia: tutti i dettagli

Le performance di questo Vibe 5 Pro sono garantite dalla sua batteria, da 180 mAh che vi porterà tranquillamente a sera e anche oltre, dipende da come utilizzerete lo smartwatch. La durata media dichiarata da Zeblaze è infatti di parecchie ore, buona per dispositivi come gli smartwatch.

Se vorrete utilizzare con costanza il vostro smartwatch, l’autonomia è un aspetto fondamentale da prendere in considerazione. Dal momento che non vorrete ricaricare più di una volta al giorno il dispositivo, il nostro consiglio è quello di prendere in considerazione smartwatch con autonomia di almeno un giorno.

La capacità di una batteria di uno smartwatch è sempre misurata in milliampereora (mAh) ma non fate l’errore di paragonarla a quella di uno smartphone. Questo deriva dal fatto che uno smartwatch ha dimensioni ridotte, ma la sua batteria deve comunque assicurare equilibrio tra capacità e prestazioni.

Connettività e sensori del Zeblaze Vibe 5 Pro

Con il Vibe 5 Pro è possibile monitorare senza alcun problema le sessioni di allenamento, sia indoor che outdoor, grazie alla componente sensoristica presente. Dati disponibili anche per un’analisi delle performance nel tempo grazie alla comunicazione senza fili Bluetooth 4.0. Questo Zeblaze Vibe 5 Pro è compatibile con smartphone Android e iOS.

I sensori sono una parte molto importante di uno smartwatch, visto che garantiscono ai wearable l’accesso a una serie di dati. Gli smartwatch oggi in commercio offrono diversi sensori, come quello per il battito cardiaco che permettono il controllo e l’analisi di dati derivanti dall’attività fisica. Ognuno prevede l’installazione di applicazioni diverse, alcune fornite dalla casa madre, altre compatibili, scaricabili a discrezione dell’utilizzatore.

Dati tecnici

Tipo di sim card supportata none
RAM
Memoria interna
Memoria esterna
Chipset -
Protezione spherical mineral glass material
Tipo di pannello IPS LCD
Diagonale 1,0"
Risoluzione 240x240
Sistema Operativo sistema operativo proprietario
NFC
WiFi WiFi no
USB
Bluetooth v4.0

Sensori

Accelerometro