Un terminale che strizza l’occhio con forza a un utenza giovanile, completamente votato all’intrattenimento e alla multimedialità. Il Sony Ericsson W850i è destinato a ricoprire un ruolo di grande importanza nella gamma walkman

Un terminale che strizza l’occhio con forza a un utenza giovanile, completamente votato all’intrattenimento e alla multimedialità.
Il Sony Ericsson W850i è destinato a ricoprire un ruolo di grande importanza nella gamma walkman, una collezione che grida con convinzione: "Usa il cellulare, usalo sempre e in mille modi".
Andiamo a vedere insieme le doti di questo device particolare.

Confezione


La confezione è bianca, di cartone: se fosse appena più grande, all’interno potremmo trovare un paio di scarpe.
Poche decorazioni sul packaging: appena una scritta indicante il modello del telefono, e la tipica W, a indicare che andremo a usare di lì a poco un modello Walkman di Sonyericsson.
All’interno, ogni componente è alloggiata sì con cura, ma con scarso appeal: la presentazione non è stata la prerogativa con cui stupire l’utente. Evidentemente, ci sarà qualcosa di più nelle caratteristiche del telefono.
Intanto, però, possiamo contare sui seguenti accessori: caricabatteria da viaggio, auricolare stereo marchiato Sonyericsson, manuali e cd-rom con la tipica Pc Suite, cavo dati usb.
Non è tutto. Udite udite!, il produttore ci ha fatto un regalo notevole, inserendo una memory stick duo da ben 1gb, per consentirci di utilizzare al meglio la funzione Walkman del nostro device.
Tanta benevolenza ci fa sorgere un dubbio banale e amletico allo stesso tempo: premesso che viviamo in un periodo in cui niente è regalato, sarebbe così difficile ricevere lo stesso trattamento in altri ca
Come accennato poco sopra, quello a nostra disposizione è un Sony Ericsson W850i non brandizzato con software proprietario, per intenderci il solito menù organizzato a icone.
Nella griglia principale sono infatti alloggiate le consuete funzioni, alle quali è possibile accedere anche tramite scelte rapide preselezionate sul jog centrale, disposto sulla parte frontale del telefono.
Il menù presente è quello già ben conosciuto da chiunque mastichi un po’ di Sony Ericsson: dalle varie incone, tramite la pressione del soft-key di sinistra, è possibile entrare nelle specifiche della funzione selezionata; in ognuna di questa, organizzata per elenco, sarà molto facile individuare quella che ci interessa.
In generale, esistono icone per le impostazioni, i giochi, la parte multimediale e quella relativa agli strumenti, nonché altre di minor interesse.
Tutto sommato, non abbiamo di fronte qualcosa di molto dissimile rispetto a un comune Symbian, verosimilmente il sistema operativo che gode di maggior fama nel mondo della telefonia mobile.
Il menù qui presente è decisamente veloce, salvo qualche rallentamento man mano che ci addentriamo nelle caratteristiche più nascoste di ogni funzione: quando andremo a operare, per esempio, sulle impostazioni della fotocamera, saremo costretti a registrare qualche piccolo drop, non fastidioso, ma che comunque inficerà sulla fluidità di una visualizzazione altrimenti perfetta.
Come detto, il menù è molto intuitivo, e l’estetica sarà garantita da un display altamente performante.

Per ciò che riguarda la pa
La rubrica è multicampo, sarà possibile memorizzare appunti vocali ma non richiamare i nominativi dalle nostre liste contatti, che saranno gestite o a livello telefonico o a livello sim.
L’organizer presente è quello consueto, con la visualizzazione, a seconda delle necessità, di giorno-settimana-mese-anno, e la possibilità di inserire memo e appuntamenti ai quali poi associare allarmi audio.

La personalizzazione del telefono ha qui un grado molto elevato: il consiglio è quello di eliminare le visualizzazioni grafiche del riproduttore musicale, troppo appariscente secondo il nostro giudizio.
Come già accennato poche righe sopra, avremo modo di utilizzare files mp3 come suoneria, di inserire sfondi con le immagini scattate o scaricate, di sostituire gli allarmi audio.

Il vero valore aggiunto di questo terminale è però rappresentato dalla multimedialità, completa e stimolante anche per il più distaccato degli utenti.
La cam montata sul nostro Sonyericsson W850i ha risoluzione 2.0 megapixel, e risulta decisamente performante; in particolare, l’impugnatura necessaria per scattare una fotografia ci darà modo di reggere il telefono come una macchina fotografica: con l’ausilio di entrambe le mani, avremo modo di catturare immagini senza i tremolii tipici dell’impugnatura canonica.
La qualità delle fotografie scattate è abbastanza valida, sufficiente a consentire la stampa su carta fotografica, e anche i video girati appaiono di sostanziale validità.
Si potrà incidere, mediante la pressione dei tasti preposti, sullo zoom digitale, una

Dati tecnici

Accessori
Tipo di sim card supportata Plug in
Supporta dual sim
Batteria
Tipo di batteria Litio
Ricarica wireless
Memoria
RAM MB
Memoria interna 64 MB
Memoria esterna Memory Stick Duo
Navigazione
GPS
Processore
Chipset
Rete mobile
Reti supportate GPRS,UMTS
Schermo
Schermo pieghevole
Sistema operativo
Sistema Operativo
Connettività
NFC
HDMI
Infrarossi
WiFi WiFi no
USB
Bluetooth

Foto e video

Camera posteriore
Raw
Flash 1
Risoluzione massima
Stabilizzatore
Risoluzione massima foto
Zoom
* specifiche per sensore

Sensori

Biometria
Sblocco con riconoscimento facciale
Impronta digitale
Riconoscimento iride

Notizie Sony Ericsson W850i

Tutte

Immagini Sony Ericsson W850i

Tutte