Introduzione

Mentre alcuni prodotti sono ancora da aggiornare alla versione 2.1 di Android, Google e Samsung lanciano sul mercato il nuovo Nexus S, vale a dire uno smartphone che monta già la versione 2.3 del sistema operativo più innovativo degli ultimi tempi.

Samsung (Google) Nexus S
Samsung (Google) Nexus S

Arriva Nexus S, sulla fine dell'anno, e arriva dall'estero dove è già disponibile. Noi come al solito cerchiamo di anticipare i tempi, e di darvi il quadro completo di tutta l'offerta disponibile per ciò che riguarda gli smartphone.

Samsung (Google) Nexus S
Samsung (Google) Nexus S

Con quello che costano, ci sembra quantomeno il minimo: perché gettare soldi dalla finestra, quando da lì a pochissimo tempo potrebbe arrivare nel nostro Paese una novità di grande spessore? Iniziamo con il dirvelo: questo Nexus S è una novità di grandissimo spessore.

Confezione

Incredibile come ormai le confezioni di vendita si somiglino tutte. E come, soprattutto, le confezioni di vendita ricordino quelle di una certa casa produttrice che ha sede a Cupertino, California. Nexus S non fa differenza, ma ha una dotazione standard di tutto rispetto. All'interno dell'involucro di vendita, infatti, troviamo vari accessori: i manuali cartacei, il cavo dati USB, il caricatore da viaggio, gli auricolari stereo con jack da 3.5 millimetri e cuffiette in-ear di grande pregio.

Samsung (Google) Nexus S
Samsung (Google) Nexus S

La batteria è da 1500 mAh. Nonostante l'ampio dispendio energetico di Nexus S, ci porta a fine giornata senza grosse preoccupazioni. Dalla dotazione di vendita manca una scheda di memoria aggiuntiva, ma non bisogna preoccuparsi: Nexus S offre già 16 gb di memoria interna, ampiamente sufficienti almeno per i primi tempi. 14 gb sono a disposizione dell'utente, uno dei quali è rivolto all'installazione delle applicazioni. 

Primo Contatto – Funzioni e Materiali

Il nuovo Samsung Nexus S è uno smartphone candy bar full touchscreen che opera in sistema duale UMTS – GSM quadribanda. Completissima la connettività, che parte dal cavo dati USB utile per i collegamenti wired, soprattutto con il pc di casa, e che si estende a livello wireless all'HSPA, al bluetooth stereo, e anche al wi-fi qui presente con i profili b-g-n.

Samsung (Google) Nexus S
Samsung (Google) Nexus S

Esteticamente, abbiamo tra le mani un pezzo di grandissimo pregio. La cover superiore, quella che contiene il display, è infatti in vetro, e si nota una cura dell'ergonomia che sfocia nella creazione di una scocca ricurva, che richiama la morfologia facciale dell'utente finale. Da usare Nexus S diventa molto comodo, anche in virtù delle dimensioni compatte.

Samsung (Google) Nexus S
Samsung (Google) Nexus S

Certo, il lavoro di curvatura sul vetro porta a una piccola sbavatura che nel nostro caso è da registrare nei pressi dell'altoparlante di sistema, ma nulla di cui preoccuparsi. Le scocche sono in plastica, e c'è anche quel rigonfiamento sul fondo che avevamo trovato su Galaxy S, un altro smartphone top di gamma di Samsung.

Samsung (Google) Nexus S
Samsung (Google) Nexus S

Sulla parte frontale prende posto il display da ben 4.0 pollici, che ha risoluzione 800×480 pixel. Ottima la visualizzazione dei colori, e il merito è sicuramente della tecnologia SUPER AMOLED qui utilizzata. I colori del display, tanto per la cronaca, sono 16 milioni. Ovviamente, lo schermo è touchscreen, e il touchscreen è di tipo capacitivo.

Samsung (Google) Nexus S
Samsung (Google) Nexus S

Ottime le risposte, ma faremo altre valutazioni più avanti. Sopra al display prendono posto i soliti sensori di luminosità e prossimità, e anche la videocamera VGA utile per effettuare le videochiamate. Sulla cover posteriore, invece, ecco la fotocamera più risoluta, da 5.0 megapixel, ed è una bella notizia trovare anche il flash led e l'autofocus. Immagini belle, video discreti, e a 480p contro i 720p di Galaxy S. Integrati nelle scocche anche il chip GPS integrato e l'accelerometro. 

Primo Contatto – Dimensioni e Peso

Complici le dimensioni compatte e il peso relativamente contenuto, usare Nexus S è un piacere. Certo, le scocche superano vagamente la media degli smartphone visti generalmente, ma non ci si può lamentare. Soprattutto, se vuoi uno schermo da 4.0 pollici, non puoi certo avere tra le mani un prodottino piccolo piccolo.

Samsung (Google) Nexus S
Samsung (Google) Nexus S

Nexus S misura 124 millimetri di altezza, 63 di larghezza, e ha uno spessore contenuto in 11 millimetri, per un peso totale fissato in 129 grammi. Le scocche, come abbiamo detto, sono in plastica, ma l'assemblaggio è davvero curato, e il design pure. La livrea nera, poi, dà un ulteriore tocco di grande eleganza a questo nuovo nato di Samsung.

Samsung (Google) Nexus S
Samsung (Google) Nexus S

Il display è touchscreen, e nell'integrazione con il processore potente non fa pagare alcun delay all'utilizzatore finale. Abbiamo soltanto qualche rallentamento in fase di navigazione web, quando andiamo ad aprire siti pesanti, anche con browser alternativi.

Samsung (Google) Nexus S
Samsung (Google) Nexus S

Per il resto, però, non ci si può certo lamentare né delle risposte del touchscreen capacitivo, né di quelle della nuova versione del sistema operativo di Android. Sulla parte anteriore, sotto al display troviamo i quattro pulsanti a sfioramento, mentre sui dorsi abbiamo alcuni comandi, come l'accensione-spegnimento-stand by del telefono a destra, e i pulsanti del volume a sinistra. 

In Prova – Il nostro test

Privo di brandizzazioni (arriva dall'America), questo nuovissimo Nexus S monta la versione 2.3 di Android come sistema operativo. E' il primo smartphone con queste credenziali che testiamo per Telefonino.net, e alla vigilia eravamo impazienti di provare il nuovo Gingerbread.

Samsung (Google) Nexus S
Samsung (Google) Nexus S

E' questo il nome con cui Google ha battezzato la versione 2.3 di Android; dopo Froyo, ecco Gingerbread, letteralmente Pane allo Zenzero, e se lo zenzero è una spezia che tra le altre cose aiuta la digestione lenta, si può quasi sperare che faccia lo stesso con le funzioni disponibili su Nexus S, da trattare con velocità e senza delay.

Samsung (Google) Nexus S
Samsung (Google) Nexus S

In effetti, l'assenza di delay è tra le cose che si notano subito navigando nelle cinque pagine di home screen da infarcire di widgets, o nel menù organizzato per icone virtuali. Entrambi hanno una fluidità notevole, che passa sì per il nuovo sistema operativo, ma anche dal processore da 1 GHz (Hummingbird) inserito su questo nuovo smartphone.

Samsung (Google) Nexus S
Samsung (Google) Nexus S

Come tutti i prodotti nuovi, però, anche questo Nexus S non è esente da qualche pecca, anche se di secondo piano. I delay, o lag se preferite, non sono proprio assenti, ma fanno la loro comparsa nella navigazione web, specialmente in fase di ingrandimento della schermata. Nulla di preoccupante, lo vogliamo sottolineare tre volte, anche se si presenta sia con supporto Flash attivo che disattivo.

Samsung (Google) Nexus S
Samsung (Google) Nexus S

A proposito di supporto flash, il sito test dell'Alfaromeo viene aperto e visualizzato perfettamente senza troppa difficoltà. Tra le altre mancanze, da registrare anche un altoparlante di sistema poco potente, che limita le prestazioni in fase di vivavoce e soprattutto di volume delle notifiche. Per quanto riguarda la ricezione, invece, nulla da segnalare. Tra le novità positive di Android 2.3, invece, da raccontarvi c'è la tastiera virtuale della messaggistica, che offre performance eccellenti e una capacità di editing (copia-incolla, e spostamento nel testo inserito) più valida.

Samsung (Google) Nexus S
Samsung (Google) Nexus S

La messaggistica, naturalmente, prevede la visualizzazione delle e-mail in full HTML (purtroppo senza pinch to zoom nella posta elettronica), la sincronizzazione con gli account IMAP, e la push e-mail di Google. Pronto per debuttare anche in Italia Google Voice, inserito qui su Nexus S ma ancora non attivo nel nostro Paese. Peccato, non vediamo l'ora di provarlo. Dal punto di vista della navigazione web, lag a parte abbiamo una velocità di caricamento delle pagine online veramente notevole, e in generale pochi vantaggi dallo sfruttamento di Dolphin Browser HD.

Samsung (Google) Nexus S
Samsung (Google) Nexus S

Anche quello di serie fa egregiamente il proprio dovere. Anche qui, come sugli Android più datati, troviamo una piena integrazione con i social network, e il Market di Android (seppur in vecchia versione…speriamo per poco) per completare la nostra esperienza di utilizzo. In più, c'è però la tecnologia NFC, che permette uno scambio dati a piccolissimo raggio, ma anche la possibilità, un domani, di effettuare pagamenti. Tra le altre applicazioni, da segnalare la presenza di Google Earth, che si aggiunge alla versione 5 delle mappe di Google.

Samsung (Google) Nexus S
Samsung (Google) Nexus S

Precisa la visualizzazione, sia che scegliamo la bi-dimensione o la tri-dimensione. In particolare, la navigazione è permessa dalla funzione preposta (con chip gps rapidissimo e senza i problemi che hanno colpito il cugino Galaxy S all'inizio della commercializzazione), che si accompagna a Luoghi, già vista in altre occasioni. Comodo il kit da auto, con le icone virtuali ingrandite per non commettere errori mentre siamo allo svincolo infernale della tangenziale nella nostra città.

Samsung (Google) Nexus S
Samsung (Google) Nexus S

Il piglio tecno-fun di questo Nexus S è confermato dalla bontà del client You Tube, che funziona perfettamente, e da una multimedialità a cui manca soltanto la radio FM. L'imaging passa dalla presenza della fotocamera da 5.0 megapixel che fa belle foto grazie alle presenze di flash led e autofocus. Interessante e immediato l'utilizzo delle varie impostazioni, disponibili da un menù a tendina veramente rapido da raggiungere.

Samsung (Google) Nexus S
Samsung (Google) Nexus S

I video invece non ricalcano quelli ottimi trovati su Galaxy S, perché anziché avere risoluzione 720p si fermano a 480p, e anche il formato 3GP determina una qualità scarsina dell'audio. Audio che si conferma basso pure in fase di riproduzione delle canzoni. Meglio passare dagli auricolari in-ear forniti nella dotazione di vendita. Nexus S arriverà presto in Italia, e non vediamo l'ora di averlo ufficialmente anche qui per conoscere il prezzo reale pensato da Samsung e Google.

Samsung (Google) Nexus S
Samsung (Google) Nexus S

Dovrebbe costare intorno ai 550 euro circa, e per un prodotto con queste credenziali e una autonomia superiore alla giornata non è un fatto così oltraggioso. Ormai acquistare uno smartphone è un investimento. Un buon investimento, nel caso scegliate Nexus S. 

Immagini Samsung Nexus S

Tutte

Dati tecnici

Tipo di sim card supportata Plug in
Supporta dual sim
Capacità (mAh) 1500
Tipo di batteria Litio
Ricarica wireless
RAM
Memoria interna 16 GB
Chipset SAMSUNG Hummingbird
Reti supportate GPRS,EDGE,UMTS,HSUPA
Schermo pieghevole
Diagonale 4,0"
Sistema Operativo Android 2.3
NFC
HDMI
Infrarossi
WiFi WiFi 4
USB Micro USB v2.0
Bluetooth v2.1

Foto e video

Risoluzione massima
* specifiche per sensore
Raw
Flash Doppio LED
Risoluzione massima
Stabilizzatore
Risoluzione massima foto
* specifiche per sensore

Sensori

Sblocco con riconoscimento facciale
Impronta digitale
Riconoscimento iride