Introduzione

Diversi analisti di mercato si sono trovati d’accordo, vedendolo per la prima volta: Blackberry Bold 9000 non rivoluzionerà il mondo della telefonia mobile. Anche se atteso a lungo da noi e dal resto dell’utenza, infatti, gli esperti del settore hanno catalogato questo nuovo prodotto di RIM come importante, ma incapace di spostare sensibilmente gli equilibri della fetta di mercato della casa canadese.

Blackberry Bold 9000
Blackberry Bold 9000

Anche noi non troviamo sconvolgente il nuovo Bold, ma indubbiamente rappresenta un passo avanti tangibile e concreto della classe Blackberry. Ieri, ancorata per lo più al GPRS. Oggi, finalmente, sbarcano UMTS e HSDPA, per un terminale dal display eccezionale. Con le solite credenziali di un utilizzo immediato delle e-mail. Magari non varrà una rivoluzione. Ma l’interesse lo fa destare eccome, questo Blackberry Bold 9000.

Confezione

Al pari delle dimensioni del terminale, la confezione di vendita di Blackberry Bold 9000 è piuttosto generosa. Fortunatamente, la mancata limitatezza investe anche gli accessori, presenti in buon numero all’interno. Iniziamo con il dire che forse si sentirà l’assenza di una scheda di memoria aggiuntiva, ma sarà solo una impressione della prima ora: guardando i più di 800mb a disposizione dell’utilizzatore (reali, la memoria dichiarata è di 1gb), infatti, non si potrà essere insoddisfatti.

Blackberry Bold 9000
Blackberry Bold 9000

Ma veniamo a quello che nella confezione c’è: un auricolare stereo in-ear dalla qualità elevata, munito di jack da 3.5mm, il cavo dati USB, la pc suite su cd-rom, i manuali, e la custodia in similpelle. Ci consentirà, come di consueto, di avere profili appositi, naturalmente audio.

Primo Contatto – Funzioni e Materiali

Il Blackberry Bold 9000 che testiamo oggi per voi, ce lo siamo procurati da T-mobile, visto che in Italia non è ancora disponibile. Nel nostro Paese sarà commercializzato in esclusiva con Tim (almeno inizialmente). In attesa di Kickstart, anche questo Bold presenta una natura di candy bar con tastiera estesa, e una operatività in sistema duale UMTS-HSDPA e GSM quadribanda.

Blackberry Bold 9000
Blackberry Bold 9000

La connettività è eccellente, perché accanto al cavo dati e al bluetooth stereo è stato aggiunto il wi-fi (supporta i protocolli a/b/g), nodo imprescindibile per i terminali destinati all’utenza business. Esteticamente, Bold 9000 è di dimensioni generose: la spiegazione sta nell’ampia tastiera QWERTY (QWERTZ nel nostro caso, vista la provenienza), e anche nel display, enorme e dalla definizione unica. I materiali utilizzati per l’assemblaggio non sembrano poveri, ma forse ci saremmo aspettati un po’ di metallo, e non solo la plastica cromata.

Blackberry Bold 9000
Blackberry Bold 9000

Ottima invece la parte posteriore, in simil-pelle e dal grip ruvido a sufficienza. Elegantissima, infine, la livrea nera e le combinazioni lucido-opaco della scocca anteriore, con la tastiera scura a dare grande risalto all’intera struttura. Dicevamo del display: si tratta di un half VGA, a risoluzione 480×320 pixel, con dimensione pari a 2.5 pollici. Lucente e visibile anche in presenza di condizioni di forte luce diretta, presenta 260.000 colori restituiti con una brillantezza che poche altre volte abbiamo trovato.

Blackberry Bold 9000
Blackberry Bold 9000

Sulla parte posteriore è anche alloggiata l’unica fotocamera disponibile (Bold infatti non consente di video-chiamare, pur essendo UMTS): a risoluzione massima 2.0 megapixel, offre il flash ma non l’autofocus, e la qualità delle immagini catturate purtroppo ne risente in qualche modo. Da ricordare, per consolarsi, la presenza del chip GPS integrato.

Primo Contatto – Dimensioni e Tastiera

Inutile nascondersi: Blackberry Bold 9000 è grosso. Ricorda un po’ l’8800, un altro Blackberry. Rispetto all’e71 di Nokia, un terminale business che abbiamo provato di recente, abbiamo una larghezza maggiore, uno spessore maggiore, e un’altezza quasi simile. Fortunatamente, pur dichiarando 133 grammi di peso, Bold non sembra pesante, anzi tutt’altro.

Blackberry Bold 9000 e Nokia e71
Blackberry Bold 9000 e Nokia e71

Ricordiamo anche le altre dimensioni: 114 millimetri di altezza, 66 di larghezza (forse è questa a dare più fastidio), 14 millimetri di altezza. L’ampiezza della scocca trova motivazione, oltre che nel display, nella tastiera eccezionale messa a disposizione dell’utente, che si trova una superficie cliccabile di tutto rispetto, e una grandissima facilità di interazione.

Blackberry Bold 9000 e Nokia e71
Blackberry Bold 9000 e Nokia e71

Impossibile confondere una lettera con un’altra, un numero con un altro (nonostante questi siano in seconda funzione). Nel confronto con il passato, RIM mantiene su Bold il corpo centrale dei tasti, aumentandone solo la superficie. Confermata al centro la presenza della trackball, semplice e geniale, confermati i softkeys dell’accesso al menù, del comando indietro, dei pulsanti di inizio e fine chiamate).

Blackberry Bold 9000 e Nokia e71
Blackberry Bold 9000 e Nokia e71

Anche sui dorsi, la disposizione dei tasti è la stessa di Curve: a sinistra, troviamo il jack degli auricolari, l’innesto della presa MiniUSB, il blocco della tastiera e in più la slot per la MicroSD; a destra, abbiamo l’attivazione della fotocamera, e le leve del volume.

Blackberry Bold 9000 e Nokia e71
Blackberry Bold 9000 e Nokia e71

Chiudone l’offerta di tasti fisici il pulsante di stand by inserito nella parte superiore della scocca, visto che l’accensione corrisponde al comando di fine chiamata. L’unica mancanza, per noi italiani, è la presenza delle accentate, che vanno composte con una combinazione di tasti impossibile da eseguire con una sola mano.

In Prova – Il nostro test

Il terminale in prova oggi è brandizzato T-Mobile, ma la marchiatura riguarda esclusivamente la scocca esterna. All’interno, infatti, Bold è motorizzato da un processore Marvell da 624 MHz, con memoria flash di 128mb. Il sistema operativo è proprietario. Disponibile qui la versione 4.6 del software Blackberry.

Blackberry Bold 9000
Blackberry Bold 9000

In generale, rispetto al passato abbiamo una rivisitazione della grafica di ogni icona, a partire dai cinque tasti virtuali ampi presenti quando il display è in stand by. Ci forniranno una via di accesso preferenziale alle funzioni più utilizzate, come i messaggi e la rubrica. In generale, tutta la visualizzazione ha conosciuto un restyling piuttosto importante, almeno in prima battuta.

Blackberry Bold 9000
Blackberry Bold 9000

Entrando nelle sotto-liste, infatti, si torna alla combinazione cromatica bianco-nera, essenziale ma efficace. Il display è la vera sorpresa, perché propone animazioni interessanti nel passaggio da una funzione all’altra, e anche una brillantezza del tutto inaspettata.

Blackberry Bold 9000
Blackberry Bold 9000

Qualche ombra invece giunge dalla parte telefonica, ma solo per quanto riguarda l’audio, un po’ chiuso dal microfono e dall’altoparlante integrati. Benissimo, invece, la ricezione, che ci regala sempre pieno campo 3G ovunque sia la nostra ubicazione, pur soffrendo di una certa lentezza nel passaggio tra 2G e 3G (testato con H3g che richiede ltre al cambio banda anche il cambio operatore).

Blackberry Bold 9000
Blackberry Bold 9000

Il vero core di questo Blackberry, e non potrebbe essere altrimenti, è rappresentato dalla messaggistica, non tanto per quanto riguarda sms e mms, ma soprattutto per le e-mail. Troviamo finalmente la visualizzazione (ottima) in HTML (con la possibilità lasciata all’utente di poter scaricare o meno le immagini), disponibile solo per pochi in precedenza (solo per chi aveva la voglia/possibilità di aggiornare i firmware smanettando con internet e pc), e soprattutto la conferma di come RIM si sia voluta specializzare in un ramo dell’utenza business: quella che fa dell’utilizzo delle e-mail l’interazione principe con il terminale.

Blackberry Bold 9000
Blackberry Bold 9000

Buona, in questo senso, è la tastiera estesa, che garantisce ottime performance in ogni momento, grazie anche all’elegante retro-illuminazione bianca. Un altro concreto passo avanti è stato fatto nella navigazione web, che finalmente può contare su un protocollo di scambio dati efficiente, efficace e soprattutto rapidissimo: il browser di serie rende sostanzialmente inutile il download di Opera Mini, anche perché in molte funzioni ne ricalca il funzionamento.

Blackberry Bold 9000
Blackberry Bold 9000

Anche qui, avremo una panoramica iniziale della pagina web aperto, con la possibilità di ingrandire le sezioni interessate. La velocità di rendering è notevole, tangibile la differenza rispetto a Curve. Peccato non siano supportate le animazioni flash e che, a volte, si incappi in qualche impuntamento, ma siamo sicuri che con successive versioni firmware il problema tenderà a ridimensionarsi (a proposito di firmware, noi lo abbiamo aggiornato alla versione 4.6.0.126 ottenendo notevolissimi miglioramenti del terminale sopratutto in termini di stabilità della connsessione 3G).

Blackberry Bold 9000
Blackberry Bold 9000

A disposizione dell’utente, almeno sul nostro modello T-Mobile, anche MSN perfettamente funzionante: non saremo più costretti a usare programmi di terze parti. Come ogni terminale business che si rispetti, anche la cura rivolta alla parte Office è attentissima: non solo visualizzazione di file Word, Excel e Powerpoint, ma anche la possibilità di creazione da zero, oltre che all’ovvio editing, direttamente dall’apertura degli allegati mail, grazie all’implementazione nel firmware della suite To Go.
Sembra rinnovato ad ampio raggio, questo Bold 9000, ma non per questo troviamo persa la personalità dei prodotti di RIM, intuitivi e aperti ad applicazioni di parti terze, a differenza di quanto comunemente si possa pensare. Un tallone d’achille dei Blackberry è sempre stata la multimedialità: anche per quanto riguarda questo valore, possiamo trovare in Bold qualche segnale di miglioramento, nonostante la fotocamera da 2.0 megapixel non sia sufficiente, da sola, a garantire risultati di grande qualità. La sola presenza del flash, infatti, non basta a supplire alle mancanze determinate dal fuoco fisso.

Blackberry Bold 9000
Blackberry Bold 9000

Da bandire, in sostanza, gli scatti da vicino e la stampa di immagini catturate con poca luce. Buone notiizie invece giungono dalla visualizzazione dei video, ottima grazie alla risoluzione del display, ma anche dal lettore musicale, essenziale ma dalla buona qualità, quando decideremo di utilizzare i performanti auricolari in-ear (visto che l’altoparlante esterno è solo mono).

Blackberry Bold 9000
Blackberry Bold 9000

Attenzione massima anche al chip GPS integrato: noi abbiamo scaricato Amaze per navigare, e non abbiamo mai trovato alcun problema, ci sono altri software di navigazione java compatibili, in attesa che qualche produttore si decida a mettere in vendita un software a mappe residenti (qualche passo in questo senso è stato fatto da Garmin).

Blackberry Bold 9000
Blackberry Bold 9000

In generale, quindi, un prodotto emozionante che potrà piacere agli affezionati di Blackberry. Difficile, invece, soprattutto per le dimensioni, che faccia colpo su chi non ha mai posseduto un prodotto BB di RIM. Per fare innamorare la folla, forse, serviranno altri prodotti, come Kickstart e Thunder. Staremo a vedere.

Immagini RIM BlackBerry 9000 Bold

Tutte

Dati tecnici

Tipo di sim card supportata Plug in
Supporta dual sim
Capacità (mAh) 1500
Tipo di batteria Litio
Ricarica wireless
RAM
Memoria interna 1 GB
Memoria esterna microSD
Chipset Marvell Tavor
Processore PXA930
Reti supportate GPRS,UMTS,HSDPA
Schermo pieghevole
Diagonale 2,5"
Sistema Operativo BlackBerry OS 4.6
NFC
HDMI
Infrarossi
WiFi WiFi 3
USB
Bluetooth v2.0

Foto e video

Raw
Flash 1
Risoluzione massima
Stabilizzatore
Risoluzione massima foto
Zoom
* specifiche per sensore

Sensori

Sblocco con riconoscimento facciale
Impronta digitale
Riconoscimento iride