Introduzione
Nel corso della sua storia sui mercati europei e non, Nokia ha sempre abituato la clientela a qualche colpo di scena; accanto a telefoni votati al design, vicino a modelli nati per soddisfare i bisogni del business man più esigente, il produttore finlandese ha sempre proposto, a cicli di diversi durata, una serie di telefoni cellulari volti a fare la felicità di chi non desidera tralasciare alcuna caratteristica tecnica innovativa, a fronte di una spesa contenuta. È questo il caso, allora, di uno dei nuovi nati della linea Classic, la cui ideazione risale a qualche tempo fa ma i cui prodotti si iniziano a vedere solo in questi mesi estivi.
Si tratta di modelli candy-bar, che propongono un buon contenuto tecnologico in cambio, come anticipato, di un esborso sicuramente non da capo giro.
Se la tendenza di Nokia di soddisfare le diverse tipologia di clientela era già sorta con alcuni prodotti di quest’anno (vedi il 6290, da noi letteralmente osannato nella recensione e in un confronto con n76), con la linea Classic il produttore finlandese raggiunge una nuova maturità, e il 6120 che andiamo qui a presentare è un fulgido esempio di come la “felicità”, nel campo dei cellulari, si possa raggiungere con un semplice esborso pari a poco più di 200 euro.
Come di consueto, ringraziamo gli amici di Mobile Style, che prima di catapultarsi nelle spiagge più fashion dei Caraibi, hanno reso possibile questo test.

Nokia 6120 Classic 01
Nokia 6120 Classic 01

Nokia 6120 Classic 02
Nokia 6120 Classic 02

Confezione
Iniziamo allora dalla confezione di questo 6120 Classic, molto simile al comune standard di Nokia.
Ci troviamo di fronte un cartonato bianco corredato di scritte e immagini del cellulare che andremo a provare. Una volta aperto, ecco la dotazione standard di Nokia: oltre al telefono, abbiamo il caricabatteria con plug mini, la solita manualistica, la batteria da 890 mAh (BL-5B), l’auricolare stereo con plug da 2.5mm, e infine il cavo dati.
Per una spesa fissata in poco più di 200 euro, si tratta dunque di una confezione abbastanza ricca; saranno sufficienti altri 15-20 euro per dotarsi di una scheda di memoria aggiuntiva, assolutamente necessaria per poter godere tutte le potenzialità di questo 6120 Classic.

Nokia 6120 Classic 03
Nokia 6120 Classic 03

Primo contatto
Quello che abbiamo in prova è un modello non brandizzato che opera in dual mode UMTS-GSM; in particolare, il secondo sistema “lavora” in banda quadrupla, consentendoci spostamenti worldwide.
Così come il GSM, anche l’UMTS raggiunge la piena funzionalità grazie alla presenza del protocollo HSDPA. Symbian 9.2, Serie 60, terza edizione, Nokia 6120 Classic è un modello candy-bar, con linee abbastanza morbide e tondeggianti che ci fanno tornare con la memoria ai prodotti di qualche anno fa della stessa fascia di prezzo.
Ciononostante, una struttura abbastanza tradizionale non inficia la presenza della tecnologia, che si declina a livello connettività con la presenza del cavo dati, unita a quella del solo bluetooth; assenti, invece, wi-fi e porta a infrarossi, ma possiamo affermare che non se ne sentirà la mancanza.
I materiali utilizzati per costruire questo 6120 sono abbastanza poveri, ma le plastiche lucide e non, utilizzate per le cover consentono di fissare il peso totale dell’oggeto in poco meno di 90 grammi.
In termini di ergonomia, poi, i valori positivi sono confermati dalle dimensioni estremamente contenute: 105 millimetri di altezza per 46 di larghezza e appena 15 di spessore, che restituiscono un’impugnatura affidabile nonostante la plastica, come anticipato, sia lucida.
Sui lati dell’apparecchio non sono contenuti comandi importanti, eccezion fatta per le leve del volume, che si uniscono alla slot per le MicroSD, all’altoparlante del vivavoce, e al tasto di accensione, disposto sulla sommità della scocca.
Le varie prese per la connettività, invece, si trovano nella parte inferiore.

Nokia 6120 Classic 04
Nokia 6120 Classic 04

L’unica eccezione negativa alle bontà fin qui riscontrate è imputabile alla tastiera; i pulsanti, soprattutto quelli alfanumerici, l’asterisco e il cancelletto, sono estremamente piatti e attaccati gli uni agli altri, un problema per chi non possiede mani piccole. Anche i soft-keys disposti sul jog centrale avranno lo stesso problema.
Il display è invece molto pratico e luminoso: a 320×240 punti, è TFT a 16 milioni di colori, che presentano una buona visibilità in condizioni di luce forte .
Due le fotocamere disponibili su questo Classic: una anteriore, che utilizzeremo semplicemente per effettuare le videochiamate, e una posteriore, la comunissima Nokia a 2.0 megapixel priva di autofocus, che dà il meglio di sé in condizioni di luce buona.

Nokia 6120 Classic 09
Nokia 6120 Classic 09

In prova
Si tratta, come anticipato, di un Symbian 9.2 serie 60 terza edizione. In parole povere, la release utilizzata da Nokia su gran parte dei modelli di recente commercializzazione. In generale, questo Classic non presenta grosse novità dal punto di vista del menù, ancora organizzato per icone in griglie che si suddividono poi in sotto liste capaci di consentirci ogni personalizzazione del caso.
La parte telefonica lascia un’ottima sensazione, specialmente per ciò che riguarda la copertura e l’aggancio del segnale di rete, sempre puntuale e abile a permetterci le chiamate anche in condizioni limite (sugli Appennini liguri non sempre abbiamo trovato una grossa facilità di utilizzo, in questo senso).
L’audio di questo 6120 ha invece un’unica ombra, rappresentata dal vivavoce, che non potendo contare su materiali nobili, restituisce una voce gracchiante e ampiamente al di sotto degli standard Nokia.

Nokia 6120 Classic 11
Nokia 6120 Classic 11

Per superare il problema, all’utilizzatore sarà sufficiente utilizzare l’auricolare stereo fornito in dotazione, oppure parlare con l’altro altoparlante, quello piccolo, disposto al di sopra del display.
In questo caso, infatti, la voce apparirà calda, senza sbavature, inscatolamenti, parvenza metallica, insomma, senza tutti quei fattori che a volte ci hanno fatto storcere il naso.
La messaggistica è, naturalmente, splendida, visto che abbiamo tra le mani un Nokia. Il protocollo HSDPA, unito all’UMTS, rendono possibili download di dati molto veloci, tanto che visualizzare gli allegati delle e-mail in entrata non richiederà più di pochi secondi.
Su sms e mms non c’è davvero niente da dire, il T9 è infatti ineccepile, e in generale la bontà dello scambio dati sarà estesa anche alla navigazione web, resa possibile dal browser di serie al quale potremo sempre sostituire il nostro caro Opera Mini.

Nokia 6120 Classic 16
Nokia 6120 Classic 16

In realtà, però, tale necessità non si presenterà come imprescindibile, soprattutto per la chance di orientare in senso orizzontale il menù durante la navigazione, una manna e un passaggio consigliabile per sfruttare poi al meglio le funzioni di zooming.
La connettività, perfetta in navigazione, si unisce a quella bluetooth e via cavo dati; su entrambe valgono i discorsi positivi fatti per gli altri Nokia, una ulteriore testimonianza dei passi avanti fatti dal produttore finlandese in termini di comunicazione PC-terminale (ma anche telefono-telefono). Il nostro Vaio non ha sempre digerito i collegamenti via bluetooth con i modelli cellulari, ma con Nokia questo problema non si è mai presentato.
All’ottima parte “internet” si aggiunge l’ampia offerta di contenuti business, che ricalcano in tutto e per tutto quelli del 6290: c’è il lettore di file pdf, c’è Quickoffice, in versione 3.8, c’è tutto quello che ci serve, in pratica, per poter dare una prima occhiata ai documenti in arrivo via posta elettronica.
Certo, per l’editing il consiglio è quello di affidarsi a un telefono munito di display più ampio, ma in generale 6120 Classic si potrà sostituire a un palmare o a un portatile nei giorni passati in spiaggia, dove leggere le e-mail rimane comunque una necessità. La bontà dell’offerto business si aggiunge ai soliti altissimi standard PIM, e a rubrica e agenda in particolare.
Anche la componente multimediale è molto solida, anche se la fotocamera montata sulla cover posteriore è la solita 2.0 megapixel non munita di autofocus. Le immagini catturate saranno comunque abbastanza buone, se prese come un ricordo di un momento vissuto, magari con gli amici, magari d’estate; meno, se vorremo atteggiarci a grandi fotografi. La risoluzione massima, naturalmente, sarà di 1600×1200 pixel.
All’imaging si aggiungerà il lettore multimediale, che ci permette l’ascolto di files mp3 tramite la stessa interfaccia del 6290. Sarà possibile visualizzare nome del brano, dell’artista, e creare playlist.
Tutto questo, però, sarà reso efficace solo se ci saremo procurati a priori una scheda MicroSD, visto che i megabytes del telefono sono limitati a soli 35.
Il consiglio è quello di acquistare almeno una memoria da 512mb, visto che il consumo energetico è minimo, mentre le gioie che questo 6120 può procurare sono davvero tante. Buona estate!

Nokia 6120 Classic 01f
Nokia 6120 Classic 01f

Nokia 6120 Classic 02f
Nokia 6120 Classic 02f

Nokia 6120 Classic 03f
Nokia 6120 Classic 03f

Immagini Nokia 6120 Classic

Tutte

Dati tecnici

Tipo di sim card supportata Plug in
Supporta dual sim
Capacità (mAh) 820
Tipo di batteria Litio
Ricarica wireless
RAM
Memoria interna 35 GB
Memoria esterna microSD
Chipset
Reti supportate GPRS,EDGE,HSCSD,UMTS,HSDPA
Schermo pieghevole
Diagonale 1,9"
Sistema Operativo
NFC
HDMI
Infrarossi
WiFi WiFi no
USB
Bluetooth

Foto e video

Raw
Flash 1
Risoluzione massima
Stabilizzatore
Risoluzione massima foto
Zoom
* specifiche per sensore

Sensori

Sblocco con riconoscimento facciale
Impronta digitale
Riconoscimento iride