La nuova offerta di ingresso di Huawei fa la sua comparsa sul mercato italiano. Quali prestazioni è in grado di garantire?

Il mercato dei tablet è a un crocevia: il successo enorme di iPad ha condizionato per anni il suo andamento, e sono in molti a scommettere che il calo delle vendite del tablet di Cupertino segni in realtà la fine del periodo d’oro di questo form-factor. In realtà il mercato dei tablet più che procedere verso una fine inesorabile sta forse arrivando a maturazione: le aziende stanno mettendo a frutto l’esperienza maturata in questi anni, e sulla scia di quanto ha fatto la stessa Apple stanno iniziando a proporre prodotti che sono una costante rivisitazione e affinamento di quanto mostrato fino a oggi.

Huawei MediaPad T1 10
Huawei MediaPad T1 10

È il caso di questo MediaPad T1 10 di Huawei, una tavoletta di fascia media con un prezzo invitante in funzione della scheda tecnica che può vantare. In questo caso non si parla di prestazioni al top della categoria, quanto di un affidabile tablet con un hardware noto e sperimentato in grado di svolgere con semplicità i compiti della vita di tutti i giorni. Se era questo lo scopo che si era prefissa Huawei nel progettare questo Mediapad T1, allora il compito è pienamente riuscito.

La linea T nell’ecosistema Huawei costituisce il punto di partenza dell’offerta: nel caso del T1 10 parliamo di un prodotto con diagonale da 9,6 pollici e connessione cellulare inclusa (e capacità telefoniche), motivo per il quale il prodotto è stato adottato da diversi operatori italiani per inserirlo nei propri listini. Esiste anche una versione da 7 pollici del tablet, sempre dotata di connessione mobile, che arriverà presto sul mercato del Belpaese: per il momento è disponibile unicamente il device che ci apprestiamo a recensire, disponibile in color bianco con finiture metalliche cromate sui bordi e alluminio satinato sul posteriore.

Huawei MediaPad T1 10
Huawei MediaPad T1 10

La confezione di vendita comprende un caricabatterie e un cavo USB-microUSB, oltre a un manuale per la prima accensione. Mancano altri accessori, e si fa sentire in particolare l’assenza di un paio di auricolari.
Sul piano dell’estetica il MediaPad T1 non fa particolari concessioni alla fantasia: è un tablet piuttosto standard nel suo design, privo di tasti fisici sul frontale e con l’altoparlante di sistema piazzato in una posizione poco felice nella parte posteriore dell’unità. Sul lato destro ci sono i pulsanti di accensione e il bilanciere audio, oltre a uno sportellino che rivela i due slot utili a equipaggiare l’unità con una scheda micro-SIM e una memoria aggiuntiva microSD. Sulla parte bassa troviamo invece il connettore micro-USB assieme al microfono, sul lato opposto c’è spazio per il jack audio da 3,5mm.

Huawei MediaPad T1 10
Huawei MediaPad T1 10

Il MediaPad T1 può vantare anche una dotazione fotografica: c’è un sensore da 5 megapixel sul posteriore, corredato da una lente f/2,2 e un flash LED, mentre sul frontale c’è un più modesto sensore da 2 megapixel. In entrambi i casi non si parla di sensori dalle qualità particolare, sebbene nel caso della fotocamera posteriore sia compreso l’autofocus.

Buone le finiture e l’assemblaggio: a fronte di un peso leggermente superiore alla media, 433 grammi tutto compreso, il T1 può vantare una certa solidità anche grazie al vasto impiego di metallo per la sua costruzione. Sul posteriore spicca un pannello di alluminio di colore argento (con qualche riflesso bronzo), perfettamente raccordato con il resto della struttura in policarbonato bianco. I tasti laterali e lo sportello del vano SIM sembrano invece realizzati in policarbonato dipinto per risultare esteticamente identico all’alluminio: la costruzione dello sportellino non pare eccezionale, ma si tratta di un componente che probabilmente andrà aperto una manciata di volte nel corso della vita del tablet.

Huawei MediaPad T1 10
Huawei MediaPad T1 10

Huawei MediaPad T1 10
Huawei MediaPad T1 10

Le misure del tablet, che ha una diagonale di schermo pari a 9,6 pollici, sono di 284,5x150x8,3 millimetri: si tratta di valori molto buoni, per rendere l’idea il MediaPad T1 10 è decisamente più snello dell’iPad Air in larghezza, pur se quest’ultimo lo batte per spessore (il peso è invece pressoché identico: entrambi si attestano attorno ai 430 grammi).
Sotto il cofano il MediaPad T1 10 monta un SoC conosciuto e sperimentato: si tratta del Qualcomm Snapdragon 410, un quad-core CortexA53 da 1,2GHz che si avvale di una GPU Adreno 306. Stona un po’ la dotazione di RAM: 1GB è un po’ poco di questi tempi, ma bisogna ricordarsi che il T1 è il punto di partenza dell’offerta Huawei. Ottima invece la scelta di includere 16GB di storage integrato, sempre espandibile tramite microSD: così facendo non ci dovrebbero essere problemi a utilizzare subito il tablet, dotandosi solo successivamente di una memoria aggiuntiva se ce ne fosse la necessità.

Huawei MediaPad T1 10
Huawei MediaPad T1 10

Il T1 si riscatta quando si passa a parlare di connettività: fatto ancora raro tra i tablet è un prodotto compatibile con le reti 4G (Cat.4 fino a 150Mbps), e dispone anche di una connettività dual-band quando si passa a parlare di WiFi. Supporto per i protocolli 802.11 a/b/g/n e per le frequenze a 2,4 e 5GHz: la ricezione del segnale WiFi è sempre buona, così come bene si comporta il T1 anche quando si utilizza la connessione alle reti 3G o LTE. Huawei ha poi aggiunto l’inevitabile Bluetooth 4.0, ma ha fatto anche di più includendo il supporto ai segnali GPS, Beidou e Glonass per la geolocalizzazione: il MediaPad è in grado di effettuare triangolazioni rapide in ogni parte del globo per individuare la propria posizione.

Lo schermo montato ha una risoluzione HD pari a 1280×800: il MediaPad vanta un ottimo angolo di visione, mentre i colori appaiono un po’ troppo saturi nel rosso. Si può intervenire nelle regolazioni della temperatura del colore, portandola un po’ più su verso i toni freddi rispetto a quella predefinita e ottenendo buoni risultati. In ogni caso i neri risultano sempre ben bilanciati, ed è adeguata anche la leggibilità all’aperto: attenzione solo alla finitura lucida dello schermo, fattore comune di fatto a tutti i tablet in circolazione, che può rendere più ardua la lettura si ci si trova alle presi con i riflessi del Sole. Il vetro montato ha ricevuto un buon trattamento oleofobico: non accumula troppe ditate, e lo stesso dicasi per il pannello in alluminio sul posteriore.

Huawei MediaPad T1 10
Huawei MediaPad T1 10

La batteria integrata, non rimovibile (la costruzione del T1 ricorda molto quella del P8lite: la si può definire unibody pur non essendo tecnicamente del tutto corretto), è da 4.800mAh e ha mostrato un ottimo comportamento nel corso delle prove.
A bordo del MediaPad T1 10 Huawei ci ha fatto trovare Android 4.4.4 KitKat con EMUI 3.0. È la stessa piattaforma che equipaggia molti prodotto usciti dall’inizio dell’anno, e come gli altri che l’hanno preceduto anche il T1 è in lizza per un aggiornamento ad Android 5.0 Lollipop nel corso dell’estate: le performance dell’interfaccia in questa fase sono già buone, e c’è solo da augurarsi che migliorino ulteriormente con l’upgrade.

Huawei MediaPad T1 10
Huawei MediaPad T1 10

L’allestimento del T1 è piuttosto standard per i criteri di Huawei: non mancano ovviamente il browser e il client di posta di serie, pressoché identici a quelli che equipaggiano gli smartphone e con prestazioni più che adeguate. Il tablet si giova inoltre delle funzioni e delle app che abbiamo già visto all’opera altrove: c’è la modalità di risparmio energetica ultra, che moltiplica le ore di standby, e c’è l’app "gestione tablet" che consente di regolare nel dettaglio praticamente tutti gli aspetti del device per ciò che riguarda le notifiche e l’utilizzo della rete e dell’energia.

Il MediaPad T1 dispone del reparto telefonico: nella confezione come detto mancano gli auricolari, situazione che costringe a dotarsene acquistandoli a parte (o riciclandone un paio già posseduti) se si vuole utilizzare molto questa feature. La chiamata è comunque possibile anche sfruttando l’altoparlante di sistema e il microfono integrato (non c’è capsula auricolare a bordo, per fortuna: portare un tablet da 10 pollici all’orecchio sarebbe davvero imbarazzate). Le prestazioni delle antenne montate sono buone, e la qualità della conversazione con o senza gli auricolari è soddisfacente.

Huawei MediaPad T1 10
Huawei MediaPad T1 10

Luci e ombre per il reparto multimediale. Lo schermo come detto ha una buona luminosità e un più che buono angolo di visione, e l’altoparlante di sistema rende piuttosto bene sia nei toni bassi che nei medi e negli alti: peccato che la sua posizione faccia sì che se si appoggia il tablet su una superficie piatta il suono risulti parecchio attutito, mentre non ci sono problemi particolari se lo si tiene in mano. In certe circostanze, in particolare con i giochi, vengono un po’ fuori i limiti dell’hardware: lo Snapdragon 410 è un buon SoC, ma un solo gigabyte di RAM può essere poco quando si utilizzano molte app e i giochi più complessi mostrano qualche scatto se si impostano al livello massimo dei dettagli. Buona invece la fruzione di video e musica.

Il reparto fotografico lo potremmo definire "di sopravvivenza": il sensore posteriore non sembra di bassa qualità, ma almeno sull’esemplare da noi testato la lente montata è sembrata non eccezionale. In alcune foto si percepisce una qualità insoddisfacente, con una certa "nebulosità" dello scatto, in altre si scorgono a occhio nudo fenomeni di distorsione cromatica come il purple fringing. Altre foto risultano invece decisamente meglio riuscite, ma il comportamento è parso altalenante. I video girati con il sensore posteriore raggiungono al massimo la risoluzione 720p. La fotocamera anteriore da 2 megapixel non è esattamente una selfie-camera stellare, sebbene si comporti in modo accettabile rispetto alla categoria del prodotto. Il MediaPad T1 non è una fotocamera, e non ha tra le sue ambizioni puntare a rimpiazzarne una.

Huawei MediaPad T1 10
Huawei MediaPad T1 10

Di segno opposto le doti della batteria: i suoi 4.800mAh sono in grado di reggere a molte ore di riproduzione continua di video e musica, oppure accompagnare per una giornata intera di navigazione. Forse le stime dichiarate da Huawei, rispettivamente 12 ore per i video e 6,5 per il Web, sono leggermente sovrastimate: nella vita reale però il MediaPad T1 non si discosta troppo da questi valori, segno che la scelta dello Snapdragon 410 si è rivelata azzeccata per le prestazioni complessive e per i consumi contenuti.
Tirando le somme sulle qualità e la dotazione del MediaPad T1 10 di Huawei non si può che concludere che si tratta di un prodotto perfettamente inserito nella sua fascia di appartenenza: non ci sono guizzi particolari nella scheda tecnica, la presenza di un solo gigabyte di RAM si compensa con l’ottima connettività LTE e WiFi, e il design è piuttosto standard pur mostrando una buona qualità nelle finiture e nella scelta dei materiali.

Huawei MediaPad T1 10
Huawei MediaPad T1 10

Le performance sono accettabili: nella vita di tutti i giorni e nei compiti più comuni il T1 non mostra particolari difficoltà, sebbene in alcune situazioni è sempre la già citata RAM a far sentire il peso di 1GB soltanto montato. Chi deve fare un uso professionale e intensivo di un tablet farebbe bene a guardare a prodotti dalle specifiche tecniche più ricche, che tuttavia avranno anche un prezzo superiore.

Curiosa la scelta di non dotare il tablet di un paio di auricolari: trattandosi di un device con reparto telefonico ci sarebbe sembrata ovvia la presenza delle cuffie nella scatola, ma sembra che Huawei abbia voluto risparmiare qualcosa in questo caso. Tipicamente l’acquirente di un tablet possiede già uno smartphone, e di conseguenza potrebbe possedere già gli auricolari: trovarli nella confezione però non avrebbe guastato anche in virtù del prezzo di listino.

Huawei MediaPad T1 10
Huawei MediaPad T1 10

Veniamo proprio al prezzo: quello ufficiale è di 249,90 euro, decisamente superiore a quello delle alternative della stessa fascia di mercato. Un prezzo giustificabile solo se si considera la disponibilità del MediaPad T1 nei listini degli operatori: con l’acquisto a rate (e anticipo variabile a seconda della formula scelta) il pacchetto è decisamente più accattivante, soprattutto se effettivamente sarà aggiornato ad Android Lollipop entro l’estate come si legge in giro. Ci si porta a casa così un tablet che svolge in modo più che dignitoso i compiti essenziali, e che mostra anche una buona capacità multimediale pur mostrando qualche pecca nel reparto fotografico e nei compiti più intensivi dove soprattutto la carenza di RAM si fa sentire.

Dati tecnici

Accessori
Supporta On the GO per le periferiche USB
accessori per i wearable
Supporta e-sim
Supporta dual sim
Batteria
Velocità di ricarica in milliAmpere per ora (mAh) 4800
tipo di batteria Li-ion integrata
Ricarica rapida
Ricarica wireless
Memoria
RAM 2 GB
Memoria interna 16 GB
Memoria esterna
Navigazione
GPS
Sistemi GPS supportati Glonass
Processore
Chipset Qualcomm Snapdragon 410 (4 core)
Processore Cortex-A53
Rete mobile
Reti supportate UMTS,HSUPA,LTE
Schermo
Diagonale 9,6"
Sistema operativo
Sistema Operativo Android 4.4.4
Connettività
NFC
HDMI
Infrarossi
WiFi Tipo 802.11 a/b/g/n
USB Micro USB v2.0
Bluetooth v4.0

Foto e video

Camera frontale
Risoluzione massima
* specifiche per sensore
Camera posteriore
Raw
Flash (cam. posteriore) LED Flash
Risoluzione massima
* specifiche per sensore

Multimedia

Audio
DTS
aptX - presenza della tecnologia qualcomm per il BT wireless low latency
Dolby Atmos
Hi-Res Audio
Audio Stereo
Low Latency Audio
DAC Audio dedicato

Sensori

Biometria
Sblocco con riconoscimento facciale
Impronta digitale
Sensore impronta sotto il display
Riconoscimento iride
Fisici
Bussola
Barometro
Giroscopio
Accelerometro
Prossimità/Luminosità

Notizie Huawei MediaPad T1 10

Tutte

Immagini Huawei MediaPad T1 10

Tutte