Introduzione

Prosegue e per il momento si conclude il nostro viaggio tra i Communicator, vale a dire tra quei terminali capaci di associare una lunga serie di funzioni legate al business a una tastiera estesa. La storia di questi device comincia a metà dell’anno 2000, quando Nokia lanciò il successo 9110 Communicator.

Asus M930
Asus M930

Da allora, la casa finlandese ha sempre continuato a puntare su questa tipologia di apparecchio, commercializzando negli anni a seguire il 9210, il 9500, fino a E90, ultimo e ancora imbattuto Communicator presente oggi sul mercato. Le risposte dei competitor di Nokia hanno tardato ad arrivare, ma finalmente qualcosa si sta muovendo. Dopo Toshiba, oggi analizziamo insieme a voi la lettura che dà Asus del Communicator.

Asus M930
Asus M930

Visto per la prima volta nel corso del GSMA Mobile World Congress di Barcellona, oggi M930 torna sotto i nostri occhi per una prova completa. Restate in nostra compagnia.

Confezione

La scatola è di dimensioni generose, difficile da aprire e in livrea completamente nera. All’interno, oltre al device troviamo un auricolare con tasto di risposta e jack da 3.5mm, il cavo dati standard, così come il caricabatteria, e anche una custodia con pulsante di aggancio magnetico e clip per la cintura.

Asus M930
Asus M930

Completano la dotazione standard i soliti manuali e il cd-rom munito di Active Sync, tramite il quale comunicheremo con il nostro pc di casa. Purtroppo va sottolineata l’assenza di una scheda di memoria aggiuntiva di tipo MicroSD.

Primo Contatto – Funzioni e Materiali

Asus M930 opera in sistema duale UMTS-GSM. Si tratta di un Communicator che funziona in tribanda GSM, mentre il protocollo veloce di scambio dati è supportato dall’HSDPA (max 3.6 Mbps). La connettività è completa, perchè al cavo dati si aggiungono wi-fi e bluetooth. Manca invece l’ormai obsoleta porta a infrarossi.

Confronto Asus M930-Nokia e90
Confronto Asus M930-Nokia e90

Esteticamente, il device si presenta con grande compattezza, ottima ergonomia, e un peso contenuto, se valutate le premesse. Nasce così una struttura elegante che non fatica a stare anche nelle tasche più scomode. Siamo ben distanti dall’imponenza di e90. A terminale chiuso, sulla scocca anteriore prende posto un display a risoluzione 320×240 pixel, con dimensioni pari a 2.0 pollici e 65.000 colori.

Asus M930
Asus M930

Ogni tonalità viene restituita con grande nitidezza, così come quelle del display interno. Questo ha però una pecca: non ricopre l’intera scocca come accadeva su e90, ma si limita a una risoluzione di 400×240 pixel. Il contrasto è comunque perfetto, così come la leggibilità. Sulla destra del display interno troviamo anche la prima di due fotocamere, quella che per intenderci impiegheremo per effettuare le videochiamate. Sulla scocca posteriore, invece, è localizzata la fotocamera più performante. A risoluzione massima 2.0 megapixel, offre scatti onesti in condizione di luce forte. Purtroppo, però, mancano sia flash led, sia autofocus.

Primo Contatto – Dimensioni e Tastiera

Come già accennato nella pagina precedente, la compattezza della scocca rende M930 molto ergonomico, nonché alloggiabile in tasche anche piccole. Ecco le dimensioni: 113 millimetri di altezza, 54 di larghezza, a fronte di uno spessore limitato a 18.7 millimetri, un’inezia per un Communicator.

Asus M930
Asus M930

Anche il peso, fortunatamente, non presenta numeri esagerati, ma 158 semplici grammi che hanno comunque il merito di determinare un’idea di solidità piuttosto accentuata. L’usabilità del terminale passa per le due tastiere. Quella esterna, alfanumerica, offre un ottimo feedback, anche grazie all’ampia superficie cliccabile. E’ ovviamente munita di jog centrale, unito a due tasti funzione, i pulsanti di inizio e fine chiamata, oltre al comando indietro e alla Home.

Asus M930
Asus M930

Quella interna, se possibile, è ancora meglio, perché garantisce un facile impiego in prima funzione anche dei numeri. Ogni lettera è molto distante l’una dall’altra, il che comporta una semplicità di digitazione davvero unica. Innestate direttamente sulla prima fila di pulsanti, abbiamo due soft-keys, per selezionare i comandi dal menù orientato in orizzontale.

Asus M930
Asus M930

Tra le funzioni navigheremo grazie al jog squadrato presente sulla destra della tastiera estesa, mentre i dorsi regalano ulteriori comandi. Se a sinistra l’intera superficie è occupata dalla cerniera di apertura, a destra abbiamo l’attivazione della fotocamera e le leve per il volume, anche se questi pulsanti possono fungere da scorciatoie per altre feature. Sempre sulla destra troviamo la slot per le MicroSD, mentre sulla parte inferiore della scocca sono individuati gli ingressi delle cuffie, e la presa Mini USB. L’accensione si trova sulla parte frontale della scocca, dove sono anche inseriti i led di stato.

Asus M930
Asus M930

In Prova – Il nostro test

Il terminale che testiamo ci arriva direttamente da Asus, e non presenta brandizzazioni di gestori del nostro Paese. Il sistema operativo scelto dal produttore per questo device è Windows Mobile, qui disponibile in versione 6.0 edizione smartphone. M930 è spinto da un processore Texas Instruments da 450 MHz, che presenta 64mb di RAM e che in generale è gestito in termini di prestazioni direttamente dall’utente, che potrà scegliere la modalità della CPU direttamente dal menù.

Asus M930
Confronto Nokia e90-Asus M930

In generale, le funzioni sono organizzate in griglia su un menù che abbiamo imparato a conoscere a fondo con il passare dei mesi, e la velocità di navigazione è buona nonché priva di delay o rallentamenti. Le scorciatoie, così come le personalizzazioni, consentono all’utente di dimezzare il tempo di accesso alle funzioni preferite, e nello stesso tempo di modificare sfondi, temi, e soprattutto avvisi sonori.

Asus M930
Asus M930

La parte telefonica è caratterizzata da una grande velocità nel passaggio di modalità tra audio in altoparlante integrato e vivavoce. Quest’ultimo colpisce per la potenza del suono, anche se purtroppo la qualità è leggermente distorta. Altra risposta è quella che riceviamo dall’altoparlante integrato, performante e senza il minimo problema, al pari della ricezione e tenuta del segnale. La messaggistica è uno dei cavalli di battaglia di questo M930, ovviamente in senso ampio.

Asus M930
Asus M930

Non solo SMS, ma anche MMS, e-mail, o files di scrittura saranno facilmente componibili grazie alla QWERTY disponibile. Il client e-mail di Windows Mobile consente la lettura in formato HTML delle lettere elettroniche in entrata, con il download degli allegati che rappresenta un punto a favore di questo device. M930 offre Internet Explorer come browser di serie per la navigazione su internet, ma noi caldeggiamo lo scaricamento e l’impiego di Opera, che dà risposte migliori ottimizzando nel miglior modo possibile l’HSDPA.

Asus M930
Asus M930

Il rendering delle pagine online è tutt’altro che negativo, anche se siamo certi che avremmo ottenuto risposte migliori con un display più grande. Ciononostante, passare da una pagina all’altra è molto rapido, e soprattutto senza alcun problema di impuntamento o rallentamento. La parte business di questo terminale offre l’opportunità di visualizzare i files del pacchetto Office, mentre per crearne di nuovi saremo costretti a procurarci le licenze del caso.

Asus M930
Asus M930

Per il resto, le cose che restano da segnalare sono soprattutto due: l’autonomia della batterita, che ci ha permesso un utilizzo pari a un paio di giorni, e il buon funzionamento della fotocamera posteriore, che pur essendo priva di flash e autofocus, offre scatti interessanti a risoluzione massima 2.0 megapixel in condizione di forte luce. Da provare.

Immagini Asus M930

Tutte

Dati tecnici

Tipo di sim card supportata Plug in
Supporta dual sim
Tipo di batteria Litio
Ricarica wireless
RAM
Memoria interna 64 KB
Memoria esterna microSD
Chipset Texas Instruments TI2431
Reti supportate GPRS,EDGE,UMTS,HSDPA
Schermo pieghevole
Diagonale 2,6"
Interfaccia utente Smartphone
Sistema Operativo Windows Mobile 6.0
NFC
HDMI
Infrarossi
WiFi WiFi sì
USB
Bluetooth

Foto e video

Raw
Risoluzione massima
Stabilizzatore
Risoluzione massima foto
Zoom
* specifiche per sensore

Sensori

Sblocco con riconoscimento facciale
Impronta digitale
Riconoscimento iride