ZTE Corporation (ZTE) ha annunciato di aver inviato cellulari a energia solare e il sistema di trunking GoTa al governo di Haiti per contribuire alle esigenze di comunicazione necessarie ad aiutare la popolazione colpita dal terribile terremoto del 14 gennaio scorso. L’azienda ha confermato che gli 11 dipendenti di stanza ad Haiti stanno bene e di essere in contatto con le loro famiglie per il costante aggiornamento sulla situazione.

Immediatamente dopo il disastro, ZTE ha creato un team dedicato il cui compito è di collaborare con gli uffici di Haiti per lo sviluppo di un programma di assistenza. Il team fornisce consulenza sulle infrastrutture di comunicazione ed è costituito da manager e personale tecnico.

Poiché il terremoto ha distrutto l’intera rete elettrica, la priorità è stata data ai cellulari a energia solare che possono essere utilizzati in maniera efficace dal personale in loco dedicato ai soccorsi. La prima spedizione di 1500 unità di cellulari GSM a energia solare è partita per Haiti dalla Giamaica la mattina del 15 gennaio. Inoltre, in risposta alle esigenze del governo e degli operatori locali, ZTE fornirà le sue base station digital trunking GoTa a 800 MHz della serie 8900 e l’uso temporaneo di motori diesel portatili. I primi 300 terminali GoTa sono già stati spediti a destinazione.
ZTE aveva provveduto a inviare la stessa tipologia di apparati in Cina, in occasione del terremoto nel Sichuan avvenuto nel maggio 2008, dove ha svolto un ruolo significativo nei soccorsi.

L’azienda ha sottolineato che la sicurezza dei dipendenti all’estero è di vitale importanza e ha confermato che si coordinerà con l’ambasciata cinese, il governo locale di Haiti, le forze di pace e gli operatori locali per partecipare in maniera continuativa ai soccorsi.